Madre di Peppino Impastato, dopo la sua morte Felicia Impastato non ha mai smesso di lottare contro la mafia. Scopriamo la sua storia, dalle origini alla vita privata.

Il 9 maggio 1978 ha perso il figlio, Peppino Impastato, ucciso dalla mafia. Da quel giorno Felicia Impastato ha continuato la grande battaglia contro chi lo ha strappato alla vita, e la sua biografia è al centro del film che la vede rappresentata dal talento di Lunetta Savino. Scopriamo di più sulla sua storia, tra dolore, coraggio e riscatto…

Chi era Felicia Impastato e dove viveva?

Felicia Impastato è nata a Cinisi (Palermo) il 24 maggio 1916 sotto il segno dei Gemelli. Figlia di una famiglia di agricoltori, padre impiegato comunale e madre casalinga, è la madre di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. È morta nella sua città natale, dove viveva, all’età di 88 anni, il 7 dicembre 2004, dopo una vita spesa nella ricerca di verità e giustizia.

La vita privata di Felicia Impastato

Nel 1947, Felicia Impastato ha sposato Luigi Impastato. Dal marito, allevatore con cui avrebbe avuto un rapporto conflittuale, ha avuto tre figli: Giuseppe, detto “Peppino”, nato nel 1948, un anno più tardi Giovanni, morto di meningite a soli 3 anni (nel 1952), e il terzogenito, anch’egli Giovanni, nato nel 1953.

Nel 1977 è rimasta vedova: il marito è morto in un presunto incidente e da quel giorno non ha mai smesso di difendere il figlio Peppino durante la sua intensa attività contro la criminalità organizzata, battaglia che avrebbe continuato per avere giustizia dopo il decesso di quest’ultimo, nel 1978, ucciso dalla mafia. Felicia Impastato, nel suo percorso di lotta per la verità, ha aperto le porte della sua casa a quanti fossero interessati alla loro storia, veicolo di sensibilizzazione contro corruzione e omertà.

Altre 5 cose da sapere su Felicia Impastato

– Il suo nome all’anagrafe è Felicia Bartolotta.

– A lei è dedicato il film tv Felicia Impastato, trasmesso per la prima volta su Rai 1 il 10 maggio 2016. Sul set, Felicia Impastato è impersonata da Lunetta Savino.

– È apparsa come personaggio anche nella pellicola I cento passi, incentrata sulla storia del figlio Peppino Impastato (interpretata da Lucia Sardo).

– Dopo la sua morte, la sua abitazione di Cinisi è stata rinominata “Casa memoria Felicia e Peppino Impastato”.

– Ha raccontato la sua vita nel libro La mafia in casa mia, in cui è ricalcata la sua storia di donna divisa tra il marito mafioso e il figlio schierato apertamente contro la malavita.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-04-2022


Chi è Carmen Russo: tutto sulla vita e sulla carriera della showgirl italiana

Scopriamo la JF Band, uno dei gruppi di The Band