Chiara Cainero è una tiratrice già medaglia d’oro: a Tokyo 2021 tenterà di bissare l’impresa. Proviamo a conoscerla meglio.

È una specialista dello skeet nel tiro al volo. La prima italiana, in tale disciplina, capace di trionfare alle Olimpiadi. Un risultato che era in procinto di bissare otto anni più tardi, concludendo seconda. Con tali credenziali Chiara Cainero intraprende sotto i migliori auspici l’avventura a Tokyo, dove le toccherà gestire nel migliore dei modi le pressioni. Ripercorriamone le gesta.

Chiara Cainero: la biografia

Chiara Cainero nasce il 24 marzo 1978 (Ariete) a Udine. Accolta dalla Tav Campoformido, ottiene il primo grande risultato nel 2001, quando chiude terza nella Coppa del Mondo svoltasi a Doha. Due anni più tardi conclude seconda alla rassegna iridata ospitata nella città cipriota di Nicosia. Il traguardo tagliato le consente di qualificarsi alle Olimpiadi di Atene, dove non va oltre l’ottavo posto.

Seguono, nel 2005, due ori: uno a Lonato del Garda (Mondiale), uno a Belgrado (Europeo). Il successo le arride nel 2006, in cui, nella categoria individuale, centra l’oro agli Europei a Maribor, l’argento ai Mondiali a Zagabria, e un oro durante una prova di Coppa del Mondo a Granada.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Chiara Cainero
Fonte foto: https://www.instagram.com/chiara.cainero/

Nel corso del 2007 Chiara Cainero, che entra a far parte della Forestale, si aggiudica un oro agli Europei a Granada, un bronzo ai Mondiali a Nicosia e un argento alla Coppa del Mondo a Belgrado. Stacca il pass alle Olimpiadi e il 14 agosto 2008 a Pechino, dopo lo spareggio a tre, scrive la storia: è la prima campionessa italiana nel tiro al volo, specialità skeet, ai Campionati Olimpici.

Durante le Olimpiadi di Londra nel 2012 approda in finale, ma termina la corsa al quinto posto. Nel 2013, al quinto mese di gravidanza, strappa a Suhul, in Germania, due allori europei, nello skeet individuale e a squadre. A Rio 2016 solo una sorprendente Diana Bacosi le nega il secondo oro, in una serrata finale.

Chiara Cainero: la vita privata

Chiara Cainero è sposata dal 2004 con Filippo La Martina. Dalla storia sono nati due figli: Edoardo (2013) e Agata (2017). Abita a Cavalicco, frazione di Tavagnacco, in provincia di Udine. Presente su Instagram, percepirebbe uno stipendio sui 1.300 euro al mese.

Chi è Filippo La Martina, il marito di Chiara Cainero

Filippo La Martina nasce e cresce a Enna, in Sicilia, dove tuttora risiede la famiglia d’origine. Laureato alla Bocconi di Milano in economia aziendale, a Udine guidava una filiale di Banca di Cividale, prima di essere messo a capo della divisione private (gestione di grandi patrimoni) nel gruppo Deutsch, sempre nel capoluogo friulano.

4 curiosità su Chiara Cainero

– Ha praticato altri sport da piccola come la pallavolo e il pattinaggio a rotelle.

– È una cacciatrice provetta.

– La sua filosofia di vita è di impegnarsi ogni volta al massimo per raggiungere un obiettivo e non lasciare mai nulla al caso.

– Il 1° settembre 2008, su iniziativa dell’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, è stata insignita dell’onorificenza di Commendatore all’Ordine al merito della Repubblica Italiana.


Matteo Berrettini, il tennista italiano dei record: ecco chi è

Odette Giuffrida: tutto sulla judoka a Tokyo 2021