Chi è Bebe Vio: la biografia e la vita privata dell'atleta paralimpica

8 curiosità su Bebe Vio: dalla malattia al successo sportivo e non solo

Bebe Vio è la campionessa paralimpica di scherma che ha conquistato il cuore degli Italiani con il suo coraggio e il suo sorriso. Conosciamola meglio!

Bebe Vio è una delle atlete paralimpiche più famose e amate in Italia e nel mondo. Ha vinto praticamente tutti i tornei di scherma (nel fioretto) più importanti a livello europeo e mondiale, nonostante sia la prima schermitrice al mondo a gareggiare con protesi a tutti e quattro gli arti. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla campionessa di scherma e sulla sua storia, dalla malattia ai successi fino a una carriera nel mondo dello spettacolo.

Chi è Bebe Vio: la malattia, la ripresa e il successo

Beatrice Vio, detta Bebe, è nata a Venezia il 4 marzo del 1997, sotto il segno dei Pesci. Alla fine del 2008, quando aveva 11 anni e frequentava la scuola media, Bebe è stata colpita da una meningite fulminante. Fu ricoverata d’urgenza e a causa dell’estendersi dell’infezione, e i medici furono costretti ad amputarle le gambe e le braccia.

“Ma forse in realtà neanche capivo veramente il significato – ha rivelato da Fabio Fazio a Che tempo che fa – Ho chiesto ai medici di uscire prima dall’ospedale perché era il mio compleanno, mio papà a casa mi faceva le medicazioni ma non avevo la morfina. Mi faceva molto male, urlavo ‘perché a me, perché a me’ e volevo suicidarmi“.

Bebe Vio
Bebe Vio

Riprese la scuola dopo appena 3 mesi di degenza, e un anno dopo ha ripreso ad allenarsi nella scherma, sua grande passione e sport che le ha regalato enormi gioie, in particolare nella specialità del fioretto. Nel 2010 ha disputato la sua prima gara, e un anno più tardi è diventata campionessa italiana Under 20, mentre nei due anni successivi è stata campionessa italiana assoluta.

Nella sua carriera, inoltre, ha vinto: 5 volte la medaglia d’oro nei campionati europei paralimpici, 3 volte nei campionati mondiali paralimpici e ancora la medaglia d’oro alle paralimpiadi di Rio De Janeiro del 2016.

Bebe Vio: fidanzato?

Della vita privata di Bebe Vio non è mai trapelato molto, anche per via della sua giovane età. Nel 2020, però, il settimanale Oggi l’ha paparazzata in compagnia dello schermidore Giorgio Avola. Sarà amore tra i due?

8 curiosità su Bebe Vio

– Sul suo profilo Instagram mostra una collezione di “selfie” con alcuni dei personaggi più noti del mondo: Obama, Papa Francesco, Totti, e molti altri ancora. Il suo sogno è di fare un selfie anche con Valentino Rossi e Serena Williams.

– Grazie al suo carattere estroverso a alla sua forza d’animo, ha anche iniziato ad apparire in televisione. Nel 2017 ha anche condotto il programma tv su Sky La vita è una figata. Ha infine prestato anche la voce per il personaggio del film Disney Pixar Gli incredibili 2.

– Non ama il fondotinta, e alla Gazzetta ha raccontato: “Sono stata in televisione e mi hanno messo così tanto fondotinta in faccia che non si vedevano più le cicatrici. A me le mie cicatrici piacciono, fanno parte di me. Io il fondotinta lo uso per coprire i brufoli, mica le cicatrici.”

– Nel 2017 ha sporto denuncia contro gli autori di una pagina Facebook che inneggiava alla violenza nei suoi confronti:Amarezza e delusione: perché mi fanno tristezza le persone che usano internet per insultare”, ha fatto sapere attraverso i social.

– A Rolling Stones ha rivelato che le piacerebbe adottare dei bambini: “So solo che vorrei adottare dei bambini, che ne so, uno nero, uno cinese, uno amputato. Mi piacciono i bambini, so quanto nella vita conti avere una famiglia che funziona bene e vorrei dare loro questa opportunità.”

– Adora i tatuaggi, ma non ne ha mai fatto uno perché sua madre glielo avrebbe vietato.

– Vive nella sua città di origine, Mogliano Veneto, in provincia di Treviso, insieme ai genitori e ai suoi due fratelli, Maria Sole e Nicolò, che compaiono spesso nelle foto di Bebe su Instagram. Non si hanno informazioni sul suo patrimonio.

– Nel 2019, la Mattel le ha dedicato una particolare Barbie.

ultimo aggiornamento: 31-03-2020

X