Chi era Avicii, il dj svedese suicida a 28 anni: dalla carriera alla vita privata

Dj di fama mondiale, si è esibito ovunque conquistando i suoi fan con i suoi remix: ecco chi era Avicii e il motivo per cui si sarebbe suicidato all’età di 28 anni.

La sua grande passione per la musica ha preso vita nella sua camera da letto: a soli 16 inizia a remixare le sue primi canzoni pubblicandole sul suo blog. È così che Avicii è diventato un DJ famoso in tutto il mondo con cui raggiunge il successo con la canzone “Wake Me Up”. Ripercorriamo insieme la storia del dj svedese che, purtroppo, ci ha lasciati il 20 aprile 2018…

Chi era Avicii?

Tim Bergling, conosciuto come Avicii, nasce l’8 settembre 1989 a Stoccolma, sotto il segno della Vergine. Dei suoi studi non abbiamo molte informazioni, ma sappiamo con certezza che lo svedese inizia a soli 16 anni a remixare le sue prime canzoni dalla sua camera da letto. Apre un blog di musica dove inizia a pubblicare i suoi pezzi in modo gratuito. Viene scoperto nel 2008 da colui che poi diventerà il suo manager, Ash Pornouri: Tim firma, così, il suo primo contratto con l’agenzia At Night Managemenent.

Avicii
Fonte foto: https://www.instagram.com/avicii

Così giovane, ma pieno di talento: Avicii, da quel momento in poi, diventa noto in tutto il mondo tanto da rientrare nella Top 100 di Dj Mag a soli 22 anni. Si esibisce in giro per il mondo, anche in compagnia di grandi artisti tra cui Madonna. Tra le sue canzoni più belle e ascoltate ricordiamo “Hey Brother” e “Wake me Up”. Durante la sua carriera, vince numerosi premi e sarà protagonista di più di un tour mondiale.

Avicii:, il ritiro, lo stato di salute e il suicidio

Nonostante il successo, nel 2016 in piena attività musicale, Avicii si ritira dalla scena per problemi legati all’alcool e alla sua salute. Qualche anno prima della sua morte, il dj svedese aveva sofferto di pancreatite acuta legata, molto probabilmente, all’abuso di alcol. A quanto pare, questa sua dipendenza era collegata ad uno stato di depressione che lo ha portato poi nel 2018 a suicidarsi lontano da casa, mentre era in visita da alcuni suoi amici.

Il suo manager ha annunciato la morte alla stampa senza, però, comunicare il vero motivo per cui il dj sia venuto a mancare. Secondo alcune fonti, però, Avicii si sarebbe suicidato con dei tagli ai polsi procurati con i cocci di una bottiglia di vino. Il motivo? Forse un malessere profondo generato proprio dalla sua stessa fama, difficile da gestire per un ragazzo troppo giovane e fragile come lui…

Avicii: vita privata

Avicii, nonostante la fama mondiale, è sempre stato abbastanza riservato circa la sua vita privata: ricordiamo la sua relazione durata tre anni con una studentessa universitaria d Washington, Eiml Goldberg. Al termine della loro relazione, il Dj incontra la modella canadese Raquel Battencourt di cui si innamora follemente.

I due intraprendono una relazione lontana dalla stampa, difatti si viene a sapere di loro due solo dopo la morte del Dj. La top model, qualche giorno dopo la brutta notizia, posta una foto insieme a lui in cui dichiara di aver perso una delle persone più importanti della sua vita. Nonostante le sue dolci parole, i due si erano già lasciati da qualche anno proprio per problemi di salute del dj.

5 curiosità su Avicii

-Quando decise di creare uno pseudonimo, Tim voleva utilizzare “Avici” con una sola i; solo dopo aver scoperto che su MySpace il nickname era già occupato, decise di aggiungere un’altra “i”.

-È stato scelto come testimonial per lo spot pubblicitario di Denim & Supply Ralph Lauren in cui è presente anche un suo pezzo musicale.

-Nel 2014 ha guadagnato 28 milioni di dollari rientrando tra i primi tre dj più pagati.

-Era appassionato di viaggi, amava gli animali e adorava stare a contatto con la natura.

-La sua ultima foto su Instagram risale al 4 aprile 2018: il suo profilo era seguito da milioni di persone.

Fonte foto: https://www.instagram.com/avicii

ultimo aggiornamento: 21-12-2018

X