La moda “funerea” della regina di Anversa nel corso degli anni: vi raccontiamo Ann Demeulemeester!

Ispirazioni gotiche, punk e orientali per look sempre freschi, sensuali e carichi di emozione. Così la stilista Ann Demeulemeester, membro del famoso gruppo Antwerp Six (“i Sei di Anversa”), fa l’occhiolino alle donne che vogliono un nuovo concetto di femminilità.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Biografia e primi anni

Ann nasce il 29 dicembre 1959 in Belgio. Inizialmente non si mostra interessata alla moda, ma poi, frequentando la scuola d’arte, scopre di amare i ritratti e la figura umana.

Nel 1978 si iscrive alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa ed entra a far parte del sopracitato gruppo di stilisti radicali insieme a futuri miti come Dries van Noten. I Sei di Anversa si distinguono per le linee anticonvenzionali e destrutturate.

Ann Demeulemeester
Fonte foto: https://www.facebook.com/AnnDemeulemeester/

Nascita dell’azienda e sito ufficiale di Ann Demeulemeester

Dopo la laurea, la stilista lavora come freelance per alcuni anni, poi lancia la sua prima linea a Parigi. Nel corso degli anni la sua attenzione per i dettagli aumenta, così come la tendenza a silhouette più slanciate e all’uso di tecnologie innovative.

Questo le permette di realizzare capi riconoscibili che rompono le convenzioni, e che potete vedere con i vostri occhi sul sito ufficiale di Ann Demeulemeester.

Abiti e scarpe di Ann Demeulemeester

L’ispirazione goth è evidente nelle collezioni del brand, soprattutto perché il nero è il colore dominante. Lunghi guanti e stivali in pelle accompagnano vestiti semi-trasparenti o color carne, tra i quali spicca lo shirt dress, ovvero la camicia lunga. Lo stile della belga ha un’anima rock, come abbiamo visto nell’iconica collezione primavera-estate del 2014.

Le sneakers Ann Demeulemeester si distinguono per la stoffa slavata o scamosciata, che dà loro un’aria vissuta. Ma le scarpe di Ann Demeulemeester più controtendenza restano gli stivali alti in versione bassa o con tacco, che costano la bellezza di 1.600 euro!

Fonte foto: https://www.facebook.com/AnnDemeulemeester/

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 04-12-2017


Il bello dell’assurdo arriva in passerella con Rei Kawakubo

Lo scialle è tornato: tutte le tendenze dell’inverno 2017-2018