Alessandro Meluzzi è uno degli psichiatri più chiacchierati e controversi, spesso ospite in trasmissioni tv. Andiamo a conoscerlo meglio.

Con il proliferare delle trasmissione dedicate alla cronaca nera, il telespettatore medio avrà visto almeno una volta Alessandro Meluzzi sul piccolo schermo. Questo perché si tratta uno dei criminologi italiani più noti, capace, con le sue idee “borderline”, di spaccare in due gli ascoltatori. Le mezze misure poco gli si addicono, perciò finisce spesso coinvolto in accesi dibattiti. Del resto, lui per primo ama la provocazione, ferocemente criticato in talune occasioni a causa di alcuni comportamenti divisivi. Ecco dunque chi è, sia in ambito professionale che in quello privato.

Alessandro Meluzzi: la biografia

Alessandro Meluzzi nasce il 9 ottobre 1955 (Bilancia), a Napoli, da padre partenopeo e madre riminese. Dopo il divorzio dei genitori, all’età di 2 anni, si trasferisce con mamma a Torino, dove lo attendono i nonni e gli zii materni, emigrati sotto la Mole Antonelliana negli anni Trenta.

L’infanzia lo mette già a dura prova, anche se il capoluogo piemontese si rivela accogliente, nella parrocchia del Sacro Cuore, dei Padri Cappuccini, e all’Istituto Rosmini, in cui frequenta le elementari e le medie. Prosegue gli studi al liceo classico Alfieri e alla facoltà universitaria di Medicina in Chirurgia, specializzandosi in psichiatria.

Per conto del neurofisiologo Henri Laborit lavora come ricercatore di laboratorio all’Hôpital Boucicaut e all’Istituto Pasteur di Parigi. Successivamente, ottiene il baccellierato in Filosofia magna cum laude presso il Pontificio ateneo Sant’Anselmo di Roma.

Secondo quanto sostiene, nel corso della carriera ha redatto oltre 200 pubblicazioni scientifiche e più di 20 monografie in ambito psicologico, psicoterapeutico, psichiatrico e antropologico-filosofico, senza contare le numerose pubblicazioni basate sulla fede. Da criminologo, ha prestato consulenza alle squadre difensive di Rudy Guede e Massimo Bossetti.

In televisione ha partecipato a format Rai (L’Italia sul 2) e Mediaset, quali Pomeriggio Cinque, Domenica Cinque, Live – Non è la D’Urso, Matrix e Quarto Grado. Soprattutto grazie a quest’ultimo programma, condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero su Rete 4, è diventato un personaggio pubblico.

Sulla scena politica, ha militato prima nel Partito Comunista, quindi in quello Socialista. Alle elezioni del 1994, ha sconfitto Sergio Chiamparino, entrando in Camera dei deputati in rappresentanza di Forza Italia. Nel 1996 l’ingresso in Senato, merito dell’affermazione su Pier Giovanni Maria Crocco. Una volta lasciato Forza Italia, ha aderito all’Unione Democratica per la Repubblica (UDR) di Francesco Cossiga.

Candidato alle elezioni europee 1999, ha ottenuto quasi 1.500 preferenze, tuttavia insufficienti per garantirsi un seggio. Allo scioglimento di UDR, è transitato tra le fila di Rinnovamento Italia, per poi dar vita, insieme a Stefano Pedica, ai Cristiano Democratici Europei. Nel 2017 ha fondato il Partito anti islamizzazione – PAI. È stato, inoltre, console onorario per il Paraguay.

Alti e bassi hanno scandito il rapporto con le istituzioni religiose. Nel 2007 ha ricevuto la consacrazione come diacono di cattolico greco-melchita, venendo tuttavia presto allontanato dal clero. Avvicinatosi alla Chiesa ortodossa italiana autocefala, è stato eletto presbitero e, poi, primate metropolita e arcivescovo, con il nome di Alessandro I.

Alessandro Meluzzi: la vita privata

Alessandro Meluzzi risiede da anni ad Albugnano, in provincia di Asti, con la moglie Maria. La coppia ha una figlia, Araceli. Attivo su Instagram, non è noto il suo patrimonio.

3 curiosità su Alessandro Meluzzi

– Ha aderito alla massoneria, abbandonandola nel 2003.

– È sostenitore del leader russo Vladimir Putin, sicché costituirebbe l’unico e ultimo argine della civiltà europea.

– Non ha mai fumato, mentre apprezza il buon vino.

Quarto Grado

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 08-10-2021


Sabrina Scampini: chi è l’opinionista e conduttrice

Gong Yoo: tutto sulla star di Squid Game e Coffee Princee