Le differenze tra celiachia e intolleranza al glutine: ecco come distinguere le due patologie legate a complesso proteico tipico dei cereali.

Allergia al glutine, celiachia, intolleranza al glutine: ma qual è la differenza? Sono diverse le patologie legate al complesso proteico tipico di alcuni cereali, ma spesso tutte queste denominazioni creano confusione nel consumatore medio di pasta e simili. A livello molecolare la ‘gluten sensitivity’, l’intolleranza al glutine, è qualcosa di sostanzialmente diverso rispetto alla celiachia. Scopriamo insieme quali sono tutte le differenze!

Celiachia o intolleranza al glutine?

A scoprire le differenze tra queste patologie sono stati i ricercatori della Maryland School of Medicine di Baltimora, in collaborazione con la Seconda Università degli Studi di Napoli. I loro risultati sono stati pubblicati sulla rivista BMC Medicine e resi noti a tutti.

Alimenti senza glutine
Alimenti senza glutine

Proviamo a sintetizzare la differenza fondamentale tra queste patologie. Nelle persone affette da celiachia, il glutine scatena una reazione autoimmune che attacca l’intestino e danneggia la mucosa intestinale. Invece, l’intolleranza al glutine si manifesta con una serie di sintomi come dolori addominali, colon irritabile, affaticamento, cefalea e altri problemi, senza però comportare gravi lesioni iintestinali. Nonostante sia meno grave rispetto alla celiachia, nel nostro paese la gluten sensibility colpisce già 3 milioni di persone, e sembra destinata a crescere.

In altre parole, la malattia celiaca danneggia i villi presenti nel piccolo intestino e interferisce con l’assorbimento dei nutrienti del cibo. Si tratta di una patologia che può essere sviluppata a qualsiasi età e che al momento colpisce l’1% della popolazione.

Intolleranza al glutine: come riconoscerla

L’intolleranza al glutine, conosciuta anche come sensibilità al glutine, non è una malattia genetica ed è più diffusa (specialmente nelle donne), oltre che caratterizzata da sintomi differenti. In questo caso chi ne soffre può tollerare il glutine sono piccole quantità e può anche sperare di superare il problema dopo un po’ di tempo. La celiachia è invece una condizione perenne.

Perché la celiachia e l’intolleranza al glutine si stanno diffondendo?

Secondo gli studi più recenti, la celiachia e l’intolleranza al glutine tendono a diffondersi tra la popolazione. Ma qual è il motivo? Non esiste attualmente una risposta scientifica univoca, ma secondo alcune tesi la sofisticazione degli alimenti e gli additivi con cui vengono trattate le farine potrebbero esserne la causa. Per questo è consgliabile utilizzare farine non addizionate artificalmente con glutine.


Luoghi del Cuore FAI, ecco i vincitori della decima edizione

Cos’è e come funziona Telegram Web