Cavolo, quali sono le proprieta e le diverse tipologie

Il cavolo: un alimento prezioso, fonte naturale di vitamina C

Quali sono le proprietà del cavolo? Alla scoperta delle sue virtù curative ed estetiche che lo rendono un valido supporto per la nostra salute e bellezza.

Famoso per i suoi principi nutritivi, il cavolo è ricco di vitamina C ma anche di potassio diuretico, ferro anti – anemico e calcio anti – osteoporosi. Tra le proprietà di cui gode vi sono quelle anti cancro grazie alla presenza di sostanze come il sulforafano. Quest’ultimo, infatti, rientra tra le sostanze più efficaci nel combattere i radicali liberi.

Esso, inoltre, si rivela davvero utile nel trattamento delle ulcere gastriche. La presenza poi della luteina lo porta a proteggere la retina. Efficace anche nel caso di coliti, raffreddore e influenza, disturbi delle vie urinarie, diabete, stitichezza e malattie della pelle. Scopriamone di più.

Quando usarlo

Sono innumerevoli e impossibili da elencare una per una le proprietà del cavolo. Forse non tutti sanno, per esempio, che il succo di cavolo contribuisce a ridurre la stanchezza mentre se associato al miele riduce l’afonia e la tosse. Le sue foglie, inoltre, se applicate sulle gambe vanno a lenire i dolori dell’artrite. Analizziamo più nel dettaglio alcuni usi specifici.

Ulcera gastroduodenale: Come già descritto nel 1557 dal famoso medico dell’imperatore Massimiliano II, Rembert Dodens, nella sua Historie des Plantes: Il succo di cavolo ammorbidisce il ventre e fa andar di corpo. Pulisce e guarisce le ulcere . Mescolato al miele crea uno sciroppo che guarisce raucedine e tosse.

Cavolo
Fonte Foto:https://pxhere.com/it/photo/1418860

Ferite e piaghe: Sotto forma di impacco le sue foglie guariscono le escoriazioni della pelle, dalle più lievi alle più gravi. Non solo risultano efficaci ma i tempi di guarigione risultano particolarmente rapidi.

Elisir di giovinezza: Le sue foglie rivitalizzano i tessuti eliminando le impurità. Basta applicarlo per mezz’ora per rigenerare il derma.

Tipi di cavolo

Ne esistono davvero tante di tipologie di cavolo come si può evincere girando tra le bancarelle dei mercati. Ogni tipologia presenta alcune caratteristiche particolari. Tra queste la forma e il colore sono le prime che balzano all’occhio. Scopriamone uno per uno.

-Cavolo bianco: anche conosciuto come cavolfiore bianco, è una delle varietà più comuni. Ricco di potassio, di calcio, di fibre, di acido folico, ferro, fosforo e vitamina C.

Broccolo romanesco: presenta un colore verde brillante. Esso contiene vitamina A,C, magnesio, calcio e fosforo. Le cotture brevi e al vapore ne conservano le proprietà.

Cavolo di cappuccio verde: ricco di potassio, contiene buone quantità di calcio e fosforo. Ortaggio anti raffreddore per eccellenza, si consiglia di consumarlo crudo in insalata, stufato o cotto al vapore per non più di venti minuti.

Cavolo nero toscano: diverso dalle altre tipologie, presenta foglie scure lunghe e sottili lo si conosce anche come cavolo senza testa. Contiene abbondanti quantità di vitamina C e per questo gode di proprietà anti tumorali in particolare verso colon, retto, stomaco, prostata e vescica. Lo si trova in particolare da novembre fino a marzo, aprile.

Fonte Foto: https://pxhere.com/it/photo/1418860

ultimo aggiornamento: 08-09-2019

X