Le indagini sul caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel 2004, potrebbero essere a un punto di svolta.

“Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe» una frase smozzicata, detta a bassa voce, in dialetto siciliano.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La traduzione sarebbe: “Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io e Giuseppe.” Queste le parole pronunciate da Anna Corona, l’ex moglie del padre naturale di Denise Pipitone. La donna avrebbe sussurrato la frase al telefono durante una chiamata alla figlia Alice. Una dichiarazione rivelatoria che potrebbe segnare una svolta nelle indagini sul caso della scomparsa di Denise Pipitone. Secondo gli inquirenti Anna Corona si stava riferendo implicitamente al sequestro di Denise.

L’intercettazione è stata fatta dai carabinieri di Mazara del Vallo il 25 maggio scorso. Su queste parole punta soprattutto l’accusa in attesa dello svolgimento del prossimo processo. Piera Maggio, la madre della Denise, aveva da sempre ritenuto Anna Corona e le figlie responsabili del rapimento della piccola. Ma forse neppure mamma Piera si aspettava una dichiarazione simile, che non lascia adito ai dubbi.

Sul “Giuseppe” nominato da Anna Corona nell’intercettazione invece i dubbi sono molti. L’uomo ancora non è stato identificato.

Ricordiamo che Jessica Pulizzi, figlia di Anna Corona e sorellastra di Denise Pipitone, è stata assolta da tutti e tre i gradi di giudizio. Il caso di Denise era stato archiviato dalla procura di Mazara del Vallo, ora ci sono tutte le carte in regola per riaprire il processo. Le parti civili puntano su questa intercettazione per ottenere finalmente la verità sulla scomparsa della piccola Denise.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 28-10-2021

Scandalo Green Pass falsi: l’allarme del Codacons

Stalking alla vicina: 86enne condannata