Carla Gozzi rischia grosso: la style coach è sconvolta

Carla Gozzi ha rischiato grosso: mentre la conduttrice di Real Time viaggiava sulla sua auto ha rischiato di investire un giocatore di Pokemon Go

chiudi

Caricamento Player...

Carla Gozzi ha vissuto momenti di paura mentre si trovava in viaggio sulla sua auto. La style coach ha rischiato di investire un fan di Pokemon Go che giocava e vagava con il suo cellulare sulla statale mentre cercava di catturare animaletti Pokemon attraverso la “realtà aumentata”: Mi sembrava uno zombie”Il videogioco mobile di Nintendo è diventato un vero e proprio fenomeno di massa che ha ormai conquistato milioni di giocatori in tutto il mondo tanto che ha appena battuto ogni record di download su App Store.

Sono moltissimi i vip che lo stanno utilizzando.

Tutti ce l’hanno: da Justin Bieber a Ellen DeGeneres, da Alessandro Borghese a Francesca Cipriani.

Carla Gozzi, conduttrice di Ma come ti vesti insieme ad Enzo Miccio in onda su Real Time, invece non lo usa ma per colpa di questo videogioco ha rischiato di investire un giocatore davvero distratto.

Ecco che cosa ha scritto la style coach sulla sua pagina Facebook:

“Non è possibile, mi sembrava uno Zombie – ha scritto su Facebook -. Poco fa, stavo per investire un fan di Pokemon GO, che non guardava dove stava andando ma solo il suo cellulare e vagava alla cieca sulla statale.

Ma si può rischiare la vita in un modo così..ok siamo in un mondo ormai virtuale ma un ragazzo che al massimo avrà avuto 25 anni non ha meglio da fare il sabato sera?”.

 

Pokemon Go sta causando non pochi problemi sociali infatti sono molte persone, da bambini ad anziani, che si ritrovano distratti dal gioco e non si accorgono di quello che succede nella vita reale.

Un uomo in America si è addirittura schiantato contro una volante della Polizia mentre giocava a Pokemon Go.

Se già prima il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti aveva dichiarato che lo smartphone è la causa dell’80% degli incidenti gravi chissà ora in quanti rischiano la vita ancor di più.