Stop all’abbandono! Ecco cosa fare in caso di ritrovamento di cani abbandonati

Arriva l’estate e con essa anche l’incremento di cani abbandonati. Informazioni fondamentali da conoscere in caso di ritrovamento e quali sono i provvedimenti penali…

Con l’avvicinarsi della bella stagione, sempre più amici a quattro zampe vengono abbandonati. Un comportamento a dir poco riprovevole. Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 50.000 cani. Più dell’80% dei cani lasciati su ciglio della strada rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti.

In caso di incontro con uno o più cuccioli, bisogna restare calmi, in modo da inspirare fiducia all’animale. Ricordarsi sempre, che hanno appena perso il loro “branco”. L’unico loro punto di riferimento ora non è più lì per loro, facendogli perde completamente la fiducia nell’uomo.

Scopriamone di più: ecco cosa fare in caso di ritrovamento di un animale abbandonato, chi chiamare e che cosa rischia chi commette questo terribile reato.

Cani abbandonati: 6 consigli per agire al meglio

Munendosi di molta pazienza e buona volontà, potrai aiutare molti randagi in 6 semplici passi:

Cucciolo di cane
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cucciolo-cane-animale-domestico-1903313/
  1. Avvicinarsi utilizzando un tono gentile. In caso non sia troppo spaventato, è opportuno lanciargli qualche bocconcino per creare una sottile linea di fiducia (se non mangia non bisogna preoccuparsi potrebbe essere solo un po’ spaesato).
  2. Controllare se indossa un collare, apprestandosi a lui verso un suo fianco senza fissarlo negli occhi. Accucciatevi vicino a lui, lo prenderà come una posizione di amicizia. (se è in possesso di una medaglietta potrebbe essere scappato, quindi contattare i proprietari) .
  3. Se ne siete in possesso, utilizzare un guinzaglio. Non costringetelo a fare nulla, gli strattoni non serviranno. Invogliatelo a seguirvi, utilizzando bocconcini o un giochino.
  4. Se il cane ha un colpo di calore (respiro affannato, poca voglia di muoversi ecc.) offrirgli del acqua e portatelo in un luogo fresco.
  5. In caso di ferite evidenti: se superficiale pulire la ferita con del acqua tiepida, nel momento in cui la ferita è più profonda è necessario portarlo da un veterinario.
  6. Se mostra segni di aggressività, contattare qualcuno di più competente, aspettandone l’arrivo controllando gli spostamenti dell’animale.

Cani abbandonati: chi chiamare

Nel caso foste in difficoltà, non temete: esistono delle autorità competenti che potete contattare facilmente.

  • Il Servizio veterinario dell’ASL di competenza territoriale  o un medico veterinario (se l’animale è ferito).
  • Raccogli tutti gli elementi necessari ad individuare i responsabili dell’abbandono (numero di targa ecc), qualora non siano noti.
  • Autorità giudiziarie (Carabinieri 112, Polizia di Stato 113, Corpo forestale dello Stato 1515, Polizia locali).

I provvedimenti penali per l’abbandono

Il Codice Penale, all’art. 727 c.p., punisce con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro chiunque abbandoni animali domestici. Anche la giurisprudenza si è rivelata sempre più sensibile.

La Corte di Cassazione è intervenuta per approvare una serie di fattispecie. Non solo l’abbandono di cani su strade e autostrade è reato, anche lasciarlo sul balcone al sole senza possibilità di riparo o chiuso in auto a lungo sono fattori valutati dalla giurisprudenza.

Scoprite tutto su come costruire una cuccia per cani fai da te!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cucciolo-cane-animale-domestico-1903313/

ultimo aggiornamento: 05-06-2019

X