Calcolo pensione: i simulatori più importanti e affidabili per poter comprendere a che età andremo in pensione e quanto guadagneremo.

Il calcolo pensione INPS permette di stimare, basandosi su dati in nostro possesso, a che età andremo in pensione e quanto percepiremo. Ogni lavoratore si preoccupa per il proprio futuro, e spesso, specialmente se si è dipendenti, non è facile sapere a quanto ammontino precipamente i propri contributi. Fortunatamente, calcolare l’importo pensionistico non è impossibile, e la stessa INPS mette a disposizione simulatori pensioni in grado di rispondere alle nostre esigenze. Scopriamo insieme tutto quello che bisogna sapere!

Calcola la tua pensione: come fare

Per chi fosse interessato a calcolare la propria pensione, l’INPS mette a disposizione una serie di strumenti indispensabili e molto chiari:

– La mia pensione futura: simulazione della propria pensione
– Montante contributivo
– Coefficiente di trasformazione
– Cumulo pensione e reddito da lavoro
– Ricostituzioni
– Consultazione dell’esito delle domande di pensione

soldi mano
soldi mano

Tutti questi strumenti sono disponibili sul sito ufficiale dell’INPS e sono indispensabili per chiarire ogni dubbio riguardante la simulazione pensione. Tra questi, uno è particolarmente importante però: La mia pensione futura.

Di cosa si tratta? Del software che permette di simulare con precisione quale sarà presumibilmente la nostra pensione quando arrivremo al termine della nostra attività lavorativa. Il calcolo ovviamente si basa sulla normativa in vigore e su tre elementi fondamentali, che non possono essere intaccati: l’età, la storia lavorativa e la retribuzione/reddito.

Calcolo età pensione: il simulatore viene in aiuto

Va detto che le regole previdenziali in un paese come l’Italia sono spesso complicate, cangianti e difficilmente prevedibili. Anche per questo le istituzioni mettono a disposizione del cittadino motli strumenti per cercare di avere un quadro più chiaro del proprio futuro.

Tra questi anche il simulatore dell’età di pensione che possiamo trovare sul sito dell’Irpef. Se vuoi sapere quando andrai in pensione è lo strumento più adatto per te. Si tratta ovviamente di un programma che viene aggiornato in maniera periodica, anche in virtù dei cambiamenti normativi.

Come funziona il sistema pensionistico italiano?

Ricordiamo che il nostro sistema pensionistico è contributivo e si basa su un meccanismo a ripartizione. Cosa significa? Che i contributi versati dai lavoratori attivi sono usati per pagare le pensioni correnti e non ‘accantonati’, in attesa che il contribuente vada in pensione. Per questo si instaura una sorta di patto tra generazioni diverse, nonché la necessità di introdurre assicurazioni previdenziali e sociali obbligatorie. Ovviamente per poter accedere alla pensione è però necessario avere dei requisiti chiaramente esplicati sui siti ufficiali delle istituzioni.

ultimo aggiornamento: 04-04-2021


Arriva il primo fumetto di Himorta, cosplayer e influencer italiana

Monete 2 euro rare: ecco quali sono quelle che valgono di più!