Brutte notizie per Britney Spears: la Corte di Los Angeles ha rigettato la sua richiesta per liberarsi della tutela legale del padre.

Britney Spears non riesce a liberarsi del padre: questo è quanto si apprende dai alcuni documenti depositati presso il tribunale di Los Angeles. Sembra che la Corte abbia rigettato la richiesta della cantante di togliere la sua tutela legale dalle mani del genitore.

Britney Spears, la corte ha deciso: la tutela resta al padre

Niente da fare: la Corte di Los Angeles ha rigettato ancora una volta la richiesta di Britney Spears. La cantante, com’è noto da tempo, aveva chiesto di potersi svincolare dalla tutela legale di suo padre. Quest’ultimo viene descritto come una specie di padrone, che gestisce tutta la sua vita, sia privata che lavorativa. Non a caso, negli ultimi mesi i fan della pop star si sono uniti per cercare di liberare la loro beniamina dalle grinfie del genitore. E’ nato anche un hashtag #freeBritney, ma tutto sembra inutile.

Stando a quanto si apprende dai maggiori quotidiani d’oltreoceano, che hanno visionato alcuni documenti depositati presso il tribunale di Los Angeles, la Corte ha respinto ancora una volta la richiesta della Spears. Il giudice ha approvato l’affiancamento al padre della società Bessemer Trust, ma non lo ha estromesso dalla tutela di Britney.

Sembra, però, che la posizione della Corte non sia da ricollegare alle dichiarazioni shock che la pop star ha fatto nel corso dell’ultima udienza. Il giudice, infatti, non può esprimersi direttamente sulle deposizioni della cantante, a meno che non venga presentato un appello formale per mettere fine alla tutela del padre.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Britney Spears e il padre sono in pace?

Al momento, non è chiaro se Britney e suo padre siano in buoni rapporti o meno. Stando a quanto riportano i media americani, infatti, i documenti depositati nel tribunale di Los Angeles hanno come obiettivo il benessere della società Bessemer Trust. Pertanto, il genitore della Spears è “co-conservator” dell’azienda. Il giudice, però, ha ribadito che non intende rimuovere l’uomo dal ruolo di “conservatorship“. Questo significa che padre e figlia restano legati, non solo da un punto di vista lavorativo, ma anche privato.


Nota influencer partorirà in diretta streaming! Ecco il compenso

Piersilvio Berlusconi sull’addio di Alessia Marcuzzi: “È lei che ci ha lasciato”