Sua Maestà la Regina Elisabetta ha annunciato il lancio di una linea di birre con materie prime provenienti dalla tenuta di Sandringham.

Ha da poco spento le sue 95 candeline, ma la regina Elisabetta non si ferma mai. Notizia degli ultimi giorni è che la sovrana inglese avrebbe deciso di dare vita ad una linea di birre personale in onore del principe Filippo da poco scomparso. La produzione avverrà con la collaborazione di uno storico birrificio del Norfolk, la contea in cui si trova la tenuta estiva reale di Sandringham. È proprio dai giardini della tenuta che proverranno gli ingredienti per le nuove bevande e qui saranno vendute in esclusiva.

Le nuove birre “reali” della regina Elisabetta

Tornata ai suoi doveri dopo l’ultimo grave lutto subito, la regina Elisabetta decide di fare un omaggio al consorte lanciando una linea di birre tutta sua. È noto, infatti, che il marito Filippo apprezzasse molto le birre, in particolare le “bionde”, e a lui saranno dedicate le due nuove bevande. Le birre sono una Golden IPA e una Best Bitter, entrambe filtrate a freddo, prodotte in collaborazione con un noto birrificio locale del Norfolk, il Barsham Brewery.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Regina Elisabetta e Filippo
La regina Elisabetta e il marito Filippo

I prodotti vedranno l’utilizzo delle materie prime provenienti dalla tenuta di Sandringham, residenza di campagna della famiglia reale britannica da generazioni. Nei pressi della tenuta vivono diversi animali, tra cui lepri, fagiani, gufi e numerose specie selvatiche: sono proprio loro ad aver ispirato e a comparire sulle etichette delle bottiglie, ad ulteriore riprova della provenienza degli ingredienti. La Sandringham House è diventata ormai un’attrazione che conta numerosi visitatori ogni anno, ospitando eventi e permettendo visite guidate all’interno della casa e dei giardini.

È nello shop della tenuta, da poco riaperto dopo una lunga chiusura dovuta alla situazione pandemica, che verranno vendute le birre. Il negozio reale sarà l’unico luogo in cui poter acquistare i nuovi prodotti, almeno per il momento.
Al contrario del gin di Sua Maestà, le birre non saranno presenti sullo store ufficiale della Royal Collection. Questa strategia di distribuzione contribuisce a garantire alla nuova linea un valore di esclusività ed è probabile che finisca presto sold-out. Ecco la foto delle birre:

L’annuncio delle nuove birre della regina Elisabetta sul profilo Twitter della tenuta di Sandringham.

Le birre della regina risaneranno i conti della Corona?

Non eccessivamente “regale” è il prezzo per ogni bottiglia di birra, pari a 3,99 sterline (circa 4,50 euro).
Il prodotto sarà sicuramente più accessibile per i consumatori rispetto al celebre “Gin di Buckingham Palace”, che costa invece 40 sterline. Già la scorsa estate la regina Elisabetta aveva lanciato sul mercato il suo famoso gin, contenente solo ingredienti provenienti dal giardino del palazzo.

Questa operazione di marketing cercava di contribuire a rifocillare le casse della Corona, che hanno e continuano a subire ingenti perdite a causa della pandemia. Buona parte degli introiti della monarchia, infatti, deriva dalle visite turistiche ai palazzi reali, impossibili da effettuare con le chiusure da Covid-19 e il netto calo di viaggi.
L’ultima trovata commerciale della famiglia reale inglese sembra, così, un’ottima occasione per ristorare le casse e per portare un po’ di spirito totally british anche all’esterno delle mura dei palazzi.


Insetti come alimento: ecco il primo sì dell’Unione Europea

Kate e William sbarcano su YouTube