Quatto puntate per una storia di “uomini contro donne”, come è stata presentata dalla Rai: ecco Bella da morire, la fiction con Cristiana Capotondi.

Da domenica 15 marzo su Rai Uno va in onda Bella da morire, la nuova fiction con protagonista Cristiana Capotondi. Proprio dalla Rai è stata presentata come “una storia di uomini contro donne, che scava nella carne e nelle paure della società di oggi”. La serie Tv è composta da quattro episodi e ogni domenica, in prima serata, ne verrà trasmesso uno. La regia della serie TV è stata affidata ad Andrea Molaioli, che ha anche diretto La ragazza del lago e alcuni episodi della seguitissima serie TV Suburra.

Bella da morire: la trama della serie TV

La protagonista di Bella da morire è l’ispettrice di polizia Eva Cantini che è chiamata ad indagare sulla morte di Gioia Scuderi, una ragazza che viene trovata senza vita in un lago. Man mano mano che le indagini proseguono, Eva scopre che è in un certo senso legata tramite un misterioso filo alla vittima.

Cristiana Capotondi
Cristiana Capotondi

Come è facile intuire da queste poche righe, uno dei temi principali affrontati in Bella da morire è quello del femminicidio e della violenza sulle donne in generale. L’intento del regista, Andrea Molaioli, è anche quello di scardinare attraverso il suoi film le convinzioni comuni su questa tematica.

Bella da morire: il cast della serie TV

Come detto in precedenza, la protagonista principale di Bella della morire è Cristiana Capotondi: è l’attrice romana che interpreta il ruolo dell’ispettrice Eva Cantini. Cristiana Capotondi già in passato aveva affrontato il tema della violenza sulle donne impersonando Lucia Annibali nel film Io ci sono.

Nel cast del film ci sono anche Matteo Martari, Elena Radonicich, Margherita Laterza, Benedetta Cimatti, Paolo Sassanelli, Fausto Maria Sciarappa, Anna Ferruzzo, Denis Fasolo e Gigio Alberti.


Allarme contagio? Forse anche voi soffrite della sindrome di wanderlust

Quante sono le donne chirurgo in Italia? La percentuale è sorprendente