Belen Rodriguez svela a Staffelli se tornerà con Stefano

Belen Rodriguez a cena con Valerio Staffelli per scusarsi ritira con gioia il tapiro e lo aggiunge alla sua collezione arrivando a 20

chiudi

Caricamento Player...

Dopo il rifiuto di lunedì scorso e le spiegazioni sui social, Belen Rodriguez fa pace con Valerio Staffelli, il porta tapiri ufficiale di Striscia la Notizia, che appunto tentò di portarle un tapiro per la presunta maretta con il socio Joe Bastianich al Ristorante Ricci di Milano. Durante lo scorso tentativo Belen Rodriguez fu presa in un momento poco propizio e rifiutò con tono secco il premio  a lei assegnato. Dopo essersi spiegata e scusata sui social, la showgirl ha accettato di cenare con Valerio Staffelli in un ristorante di Milano e ricevere in diretta quello che è diventato per lei il ventesimo tapiro. Ora la showgirl e prima in classifica a pari merito con Fiorello: “Pace fatta!!! In record alla classifica dei più attapirati, con bene 20 tapiri a testa, la signorina Belen rodriguez e Fiorello!!! #chedisastro non saprei se vantarmi o pure farmi delle serie domande!!!”

Il momento no di Belen

E’ un periodo in cui Belen Rodriguez è costantemente seguita dai paparazzi, più del solito, da quando ha detto addio a Stefano De Martino, ed è quindi comprensibile, come lei stessa ha spiegato a Staffelli, che sia sbottata alla vista dell’ennesimo tapiro. “Devi considerare tutte le volte in cui ti ho incontrato col sorriso sulla faccia. Sono state tante. Una volta è capitato che mi girassero…”

La showgirl argentina ha così avuto modo di smentire in diretta a Striscia La Notizia, ogni presunta lite con Joe Bastianich, suo socio al Ricci di Milano, che secondo le voci la avrebbe accusata di occupare troppi tavoli del locale con le sue amiche.

 “Non è assolutamente vero che abbiamo litigato. Le persone riescono a fraintendere qualsiasi cosa”

Inoltre Belen Rodriguez ne avrebbe approfittato per confermare che non avrebbe intenzione di tornare con Stefano De Martino.

Belen Rodriguez
Fonte: Instagram