L’Ascendente nell’Oroscopo condiziona il segno zodiacale: qual è il suo significato e in che modo deve essere calcolato?

Per inquadrare la vera natura di una persona con cui ci si sta relazionando, molte volte viene posta la domanda: “Ma tu di che segno sei?”. Chi è più interessato al tema dell’astrologia tipicamente incalza: “E qual è il tuo ascendente?”. Peccato che spesso non lo si conosca né tanto meno si sappia come determinarlo.

Ascendente: il significato

L’ascendente è, tecnicamente, l’intersezione tra l’orizzonte e l’eclittica (la linea che segna il percorso immaginario del Sole intorno alla Terra). In buona sostanza, è il segno zodiacale che si alza, al momento esatto della nascita di un individuo, nel punto in cui il Sole sorge al mattino. Quello che era allora visibile all’orizzonte.

zodiaco sistema sole
zodiaco sistema sole

Ad esempio, sarà Sagittario nel caso di una persona che nasce precisamente al sorgere del Sole, in quel periodo in Sagittario. L’ascendente è l’inizio della I Casa, il punto più rilevante di un tema, utile per l’interpretazione dell’intera carta natale. Graficamente il soggetto è collocato al centro del disegno, con l’ascendente alla sua destra. 

Come fare il calcolo dell’ascendente

Per scoprire il proprio ascendente servono la data, il luogo e l’orario di nascita. È importante che l’ora sia il più possibile precisa poiché, in certi casi, sono sufficienti pochi minuti di differenza per passare da un segno zodiacale all’altro.

Con l’ausilio di apposite tavole, si ricava l’ora siderale di nascita, che dipende da vari fattori, tra cui la longitudine e la latitudine del luogo di nascita, oppure l’eventuale presenza dell’ora legale in vigore, che scatta sempre alle ore 2 dell’ultima domenica del mese di marzo e, dunque, sotto il segno dell’Ariete.

Sebbene possa sembrare complesso, ci sono parecchi software, disponibili anche su siti internet, che il calcolo lo eseguono in automatico, con pochi click. 

Come l’ascendente zodiacale influenza la personalità

Per chiarire il modo in cui l’ascendente definisce la personalità, è necessario fare un piccolo passo indietro e soffermarsi sul segno zodiacale. Esso consiste nella propria natura più profonda, l’essenza del proprio essere e gli obiettivi della propria vita. Insomma, il segno zodiacale è innanzitutto ciò che siamo “dentro”.

L’ascendente, invece, concerne il proprio aspetto fisico, quindi la struttura costituzionale, le sembianze e, in linea di massima, le parti anatomiche più vulnerabili. Inoltre, raffigura il modo con cui di primo acchito gli altri ci percepiscono, l’impressione immediata esercitata su di loro, a prescindere dagli altri elementi del proprio oroscopo. Tradotto: è la “maschera” che indossiamo, il nostro primo biglietto da visita. 


Varianti Covid, come evitare il contagio? Le regole e i consigli da seguire

Giornata nazionale per le vittime del Covid: oggi, 18 marzo, il primo omaggio