La missione verso la luna Artemis è partita ed è trasmessa in diretta sul canale YouTube della Nasa: il mega razzo e Orion sono nello spazio.

Artemis I, la missione verso la luna più importante degli ultimi anni, è partita: il mega razzo Space Launch System (SLS) e la capsula Orion sono stati lanciati nello spazio. In diretta sul canale YouTube della Nasa, l’avventura sta raccogliendo davanti allo schermo tantissimi esperti, ma anche gente comune.

Artemis: la missione verso la luna in diretta

Il lancio della missione spaziale Artemis I, trasmesso in diretta sul canale YouTube della Nasa, sta raccogliendo davanti allo schermo tutti i maggiori esperti mondiali del settore, ma anche semplici curiosi. Previsto in un primo momento per lo scorso 30 agosto, l’evento è stato rimandato a causa di un guasto al motore. Per la prima volta, la Nasa ha utilizzato lo Space Launch System (SLS), il mega razzo più grande ad aver lasciato la Terra in direzione della Luna. Pensate soltanto che, al momento della partenza, sviluppa una spinta pari a quella di 14 aerei commerciali a 4 motori. Con ben 61 metri di altezza, due booster e quattro motori RS-25, SLS può trasportare circa 27 tonnellate di materiali: un vero e proprio ‘mostro’ spaziale.

Insieme al razzo, la Nasa ha lanciato la capsula Orion, progettata proprio per il trasporto di esseri umani sulla Luna e su Marte. Non a caso, non è partita vuota ma con tre manichini a bordo: Helga, Zohar e Campos. Questi ‘pupazzi’ sono vestiti con la stessa tuta spaziale degli astronauti, in modo da comprendere fino a che punto l’armatura è in grado di proteggere i corpi dalle radiazioni. Orion è dotata anche di uno scudo termico di nuova generazione e di un sistema di sicurezza all’avanguardia. Sarà proprio la missione Artemis I, che dovrebbe durare 42 giorni, a dire se la capsula è sicura o meno per i prossimi viaggi nello spazio.

Ecco il video in diretta della missione spaziale Artemis I:

Missione Artemis I: a bordo c’è anche Alexa

La missione Artemis I prevede anche l’invio nello spazio dell’intelligenza artificiale Alexa. Quest’ultima funzionerà senza connessione ad internet e, grazie alla presenza del sistema di prova Callisto, effettuerà una videochiamata con un iPad all’interno di Orion. Rispetto alle altre missioni, questa è di fondamentale importanza perché rappresenta un vero e proprio test di sicurezza per tutti gli astronauti. Se non si riscontreranno problemi, infatti, l’uomo potrebbe volare più lontano dalla Terra come mai accaduto prima, a 100 chilometri circa dalla superficie della Luna.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-09-2022


Libri scolastici, dove comprarli online: i siti più affidabili e convenienti

Come si cambia il codice della valigia?