Vediamo cosa si intende per anomalie cromosomiche, quali tipi di alterazioni esistono e quali sono le patologie associate.

Le anomalie cromosomiche sono variazioni nel numero o nella struttura dei cromosomi che si verificano durante la formazione dei gameti maschili o femminili. Queste variazioni si manifestano come patologie congenite anche definite malattie cromosomiche. Vediamo quali sono i diversi tipi di alterazioni.

Alterazioni cromosomiche : quali sono?

Le anomalie cromosomiche possono riguardare il numero dei cromosomi o la loro struttura. Quando si parla di variazioni del numero di cromosomi si utilizza il termine aneuploidie. Questo tipo di alterazioni è dovuto a una separazione errata dei cromosomi che può verificarsi durante la formazione dei gameti. Nello specifico il gamete avrà quindi un cromosoma in più (trisomia) o uno in meno (monosomia).

DNA
DNA

L’altro tipo di alterazione riguarda la struttura, in questo caso il numero di cromosomi nel gamete è identico ma possono verificarsi alterazioni nella struttura per via della rottura parziale dei cromosomi. Le anomalie che riguardano la struttura si suddividono a loro volta in due ulteriori gruppi: le anomalie bilanciate e sbilanciate. Nel primo caso vi è uno scambio bilanciato tra due cromosomi, perciò è più raro che vi siano malattie associate a queste condizioni. Si parla, invece, di anomali sbilanciate quando si ha la perdita o l’acquisizione di materiale genetico.

Malattie cromosomiche

La malattia cromosomica più conosciuta, associata ad un’alterazione del numero di cromosomi, è la sindrome di Down. Questa sindrome è dovuta alla presenza di un cromosoma 21 in più e viene perciò definita trisomia 21. Un’altra alterazione dovuta al numero di cromosomi è la sindrome di Plateau che coinvolge il cromosoma 13 ed è definita trisomia 13. Quando l’anomalia cromosomica riguarda il cromosoma 18, si parla di trisomia 18 o sindrome di Edwards.

Le anomalie di numero possono anche riguardare i cromosomi sessuali. In condizioni normali le donne hanno due cromosomi X e gli uomini uno X e uno Y. Le possibili alterazioni sono associate a queste sindromi:

– La sindrome di Turner è una malattia rara che si verifica quando si ha una sola copia del cromosoma X, mentre l’altro è parzialmente o totalmente assente.
– La sindrome della tripla X si verifica quando si hanno tre cromosomi X.
– La sindrome di Klinefelter si ha nei maschi e si verifica quando si hanno due cromosomi X e uno Y.
– La sindrome di Jacobs si presenta nei maschi quando si ha un cromosoma Y in più.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-12-2021


Come si trasmette e si previene l’herpes neonatale?

Perché il vaccino per la difterite è importante?