L’era di Android 11 è iniziata: ecco le novità del nuovo aggiornamento del sistema operativo, e la probabile uscita sui principali smartphone a nostra disposizione.

Android 11 è stato ufficialmente rilasciato. L’8 settembre 2020 Google ha reso disponibile ai primi smartphone sul mercato il nuovo aggiornamento del sistema operativo. A trarne beneficio fin da subito sono stati ovviamente gli smartphone Pixel, dal Pixel 2 in poi, ma nel giro di non molto tempo arriverà su gran parte degli smartphone usciti negli ultimi due anni. Ma cosa cambia in questa nuova versione del sistema operativo? Scopriamo insieme le principali novità.

Android 11: cosa cambia con l’aggiornamento

Partiamo dalle conversazioni. Con la nuova versione di Android, Google cercherà di mettere ordine nelle chat degli utenti, raggruppando tutti i messaggi in un solo posto, nell’area notifiche nella parte alta del display. Inoltre, prendendo esempio dalle ChatHead di Messanger, nella Home spunteranno le Bubble, che ci faranno accedere velocemente alle conversazioni senza dover aprire le singole app.

Registrare la voce con lo smartphone
Registrare la voce con lo smartphone

Novità anche negli screenshot e nella registazione dello schermo. Si potrà avviare una registrazione direttamente dall’area notifiche, sarà possibile registrare anche i tocchi. Per quanto rigaurda gli screen, potranno essere modificati e condivisi con pochi tocchi.

Ma passiamo all’intelligenza artificiale, uno degli aspetti che più interessano agli amanti del sistema operativo di Google. Sono tre gli aspetti che potrebbero rendere le nostre vite più semplici: le smart reply, le app suggestion e le smart folder. Le prime sono i suggerimenti di risposta che appaiono automaticamente sotto alcuni tipi di messaggi generici. Le seconde sono i suggerimenti delle app da utilizzare, basati sulle app da noi più utilizzati nel quotidiano. Le terze invece ci aiutano a scegliere il nome più adatto per le cartelle in cui inseriamo app dello stesso tipo.

Di seguito un video con le migliori novità di Android 11:

Migliora con il nuovo aggiornamento anche Voice Access, il sistema di controllo con la voce dedicato ai disabili, così come sono resi più semplici i comandi per i dispositivi tecnologici che abbiamo associato a Google Home. Ma una delle novità più attese dagli amanti di Android è l’arrivo di Android Auto Wireless, per poter utilizzare la versione dell’app dedicata alle automobili senza il cavetto USB. Per poterne usufruire però servirà un’automobile con una connessione Wi-Fi 5.

Android 11: uscita su Samsung, OnePlus, Huawei e Xiaomi

Dopo il rilascio per i Pixel, Android 11 diventerà disponibile per gli smartphone OnePlus e gradualmente per una lunga lista di altri smartphone Samsung, ma anche Xiaomi/Redmi, Oppo/Realme, Motorola, Sony, Nokia, Asus.

Mistero invece per quanto riguarda Huawei/Honor. L’azienda cinese ha infatti reso ufficiale la volontà dal 2021 di rinunciare ad Android per lanciare il proprio sistema operativo. Ovviamente si tratta di una scelta figlia del ban ricevuto dagli Stati Uniti. Non sappiamo questo cosa comporterà, ma è probabile che l’arrivo di Android 11 sugli smartphone già rilasciati arriverà con qualche ritardo rispetto a quanto ci si sarebbe attesi.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
smartphone

ultimo aggiornamento: 15-09-2020


Yolo: ecco come la vostra vita potrà cambiare

Su Tv8 arriva Name That Tune, la nuova Sarabanda condotta da Enrico Papi (con tanti vip)