Andrea Bocelli manda un messaggio di scuse online a tutti coloro che si sono sentiti offesi dalle sue parole sul Coronavirus. “Mi sono espresso male”.

Il tenore Andrea Bocelli chiede scusa, con un video su Facebook, a tutti coloro che si sono sentiti offesi dopo il suo intervento in Senato, ai microfoni del Convegno dei negazionisti del Covid-19 dove hanno partecipato anche il leader della Lega Matteo Salvini e il critico d’arte e politico Vittorio Sgarbi.

Andrea Bocelli
Andrea Bocelli

Il video di scuse di Bocelli

“Da sempre mi sono speso per combattere la sofferenza e l’ho fatto anche recentemente con l’avvento di questa sciagurata pandemia, come molti sanno”. Così inizia il videomessaggio su Facebook di Andrea Bocelli.

Un messaggio da Andrea…

🇮🇹Da sempre mi sono speso per combattere la sofferenza e l’ho fatto anche recentemente con l’avvento di questa sciagurata pandemia, come molti sanno.Perciò se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Così come nelle mie intenzioni non era di offendere chi dal Covid è stato colpito.Del resto, come sapete, la mia famiglia non è stata risparmiata dal virus: siamo stati tutti quanti contagiati e tutti abbiamo temuto il peggio; perché nessuno può conoscere l’andamento di una malattia come questa, che è ancora oggi sconosciuta. Lo scopo del mio intervento al Senato era quello di sperare in un prossimo futuro in cui i bambini soprattutto, possano ritrovare la normalità, possano sperare di vivere “da bambini”, giocando tra loro, abbracciandosi, come devono fare i bambini per poter crescere sani e sereni.Questo solo era il senso del mio intervento ed a tutti quelli che a causa del modo in cui mi sono espresso – sicuramente non il più felice – e dalle mie parole hanno trovato ragioni per sentirsi offesi o hanno sofferto per quello che ho detto, a loro chiedo sinceramente scusa, perché le mie intenzioni erano tutt’altre, erano esattamente il contrario. Andrea_________________________ ___________ ___ _____ _ __________________ ____🇬🇧I have always endeavored to fight suffering and did so also with the arrival of this unfortunate pandemic, as many of you know.Therefore, if my speech to the Italian Senate caused suffering, I wish to extend my sincere apologies, because my intention could not have been more different. Just as it was not my intention to offend those who have been struck by COVID.In fact, my family was not spared by the virus: we all caught it and we all feared for the worst, because no one can know the course a disease such as this will take, which is still partially unknown to us. The intent of my speech to the Italian Senate was to send a message of hope for a near future in which – children first and foremost – can find again a sense of normality and can hope to live “as children”, playing with and hugging one another, as they should at their age, and to be able to grow up happy and healthy. This, and this alone, was the meaning I intended to convey with my speech. To all those people who felt offended or suffered because of how I expressed myself – undoubtedly not in the best possible way – and the words I used, I ask that they accept my sincerest apologies, as my intention was quite the opposite. Andrea

Pubblicato da Andrea Bocelli su Mercoledì 29 luglio 2020

Poi ha continuato, parlando di quello che è successo dopo le sue parole al Senato: “Se il mio intervento al Senato ha generato sofferenza, di questo io chiedo sinceramente scusa, perché proprio non era nelle mie intenzioni. Così come nelle mie intenzioni non era di offendere chi dal Covid è stato colpito”. Infatti anche la famiglia del tenore è risultata positiva al Coronavirus e lo racconta lo stesso Bocelli nel corso del video.

Per concludere il messaggio, il cantante ha provato a spiegare ai follower il vero significato delle sue parole, dicendo di sperare in un futuro dove i bambini possano vivere in normalità, giocando tra loro.

“Questo solo era il senso del mio intervento ed a tutti quelli che a causa del modo in cui mi sono espresso – sicuramente non il più felice – e dalle mie parole hanno trovato ragioni per sentirsi offesi o hanno sofferto per quello che ho detto, a loro chiedo sinceramente scusa, perché le mie intenzioni erano tutt’altre, erano esattamente il contrario”.

Gli interventi di Salvini e Sgarbi al convegno

Non solo Bocelli è intervenuto al Convegno dei negazionisti in Senato, anche Salvini e Sgarbi hanno detto la loro sulla malattia. Vittorio Sbargi, con l’eloquenza che lo contraddistingue, ha affermato: “Siamo un manifesto della verità. Le istituzioni devono ascoltare anche la voce di chi dice da settimane che in Italia il Covid non c’è più. Esiste un rapporto ufficiale del governo tedesco che definisce il Covid 19 come falso allarme globale. Da due mesi non c’è un solo morto di Coronavirus”

E anche Salvini ha detto la sua: “Mi sono rifiutato di salutare di gomito. Se uno mi allunga la mano, mi autodenuncio, gli do la mano. Tanto un processo più, un processo meno…”  e si è rifiutato anche di indossare la mascherina.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Andrea Bocelli coronavirus

ultimo aggiornamento: 31-07-2020


Temptation Island 2020: “scoppiate” 3 coppie su 6, non si salva nemmeno la Elia

Data Strategy a misura di PMI: vantaggi e soluzioni