Elegante, sensuale, coloratissima: l’estate di Alberta Ferretti alla MFW 2022 racconta la spettacolare leggerezza dell’estate che verrà

La donna di Alberta Ferretti ha un marchio di fabbrica che si ripete ad ogni stagione: un’eleganza che riesce ad essere sofisticata e leggera allo stesso tempo. Negli abiti e nel loro dinamismo c’è la cifra stilistica della maison che nel corso del tempo ha costruito un’immagine distintiva della sua donna ideale: cosmopolita, sensuale e romantica, pronta ad entrare in sinergia con i tempi, i colori e l’essenza della natura allo scoccare dell’estate.

Così anche nella collezione primavera/estate 2023 va in scena questo meraviglioso spettacolo: movimento, dettagli ricercati, tessuti leggerissimi e sognanti che ci fanno desiderare di essere già nella prossima estate per perderci tra un tailleur dal fitting disimpegnato e un abito danzante.

Alberta Ferretti alla MFW 2022: un dress code colorato e dalla sostenibile leggerezza

Una donna dinamica ed espressiva, che entra nella primavera/estate 2023 con la piena consapevolezza di scegliere un guardaroba al servizio del proprio corpo. I look della collezione estiva di Alberta Ferretti ammaliano, parlano, raccontano della libertà e della voglia di conquistare il mondo delle sue donne, che al tailleur classico e strutturato preferiscono un completo morbido, pratico, che scivola addosso in una sobria eleganza.

La semplicità è la seconda chiave di lettura che si sposa alla leggerezza, che come diceva Calvino non è superficialità: accanto così a tessuti danzanti nell’aria convivono mise strutturate ma disinvolte, come trench morbidi, pantapalazzo così ampi da sembrare gonne lunghe, bluse, camicie sahariane, che richiamano al lessico dei capi comodi che amiamo scegliere quando viaggiamo ma proposti in una chiave più elegante e ricercata. Tra gli accessori ritorna il berretto, un cappello giocoso rivisitato in chiave sporty chic.

Gli abiti cut out e drappeggiati di cui ci innamoreremo nella prossima estate

Dalla sfilata di Alberta Ferretti è giunta senz’altro una certezza: il cut out è una tendenza destinata a restare ed uscire dal gioco sbarazzino del sexy per esprimersi con più eleganza e ricercatezza. Abiti velati, sensualissimi, da indossare come una seconda pelle e dalle geometrie che si esprimono sul corpo come tattoo, esaltati da colori che si ispirano ai tramonti d’estate: arancio, verde, terra, azzurro ma dove spicca anche il fucsia.

L’omaggio alla natura è evidente non solo nella scelta delle nuance che caratterizzano l’intera collezione ma anche nel design, dove fiori e foglie si incontrano fino a strutturare top e maglie scrivendo un guardaroba che riesce a connettere la donna cosmopolita alla lentezza e ai tempi della natura che in estate riusciamo a ricevere proprio in fuga dalla città. Così dai capi della city agli abiti da cocktail c’è spazio anche per un guardaroba naïf in rafia, da indossare per il prossimo viaggio verso luoghi da scoprire o da ritrovare.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-09-2022


Gli essenziali dell’autunno/inverno 2022-2023: capi e accessori da desiderare e acquistare qui ed ora

L’autunno 2023 è green addicted, racchiuso in una borsa verde da avere assolutamente