31 Dicembre: il Santo del giorno è San Silvestro

Papa durante un momento storico cruciale, l’ultimo santo dell’anno

chiudi

Caricamento Player...

31 Dirembre: il Santo del giorno è San Silvestro, che fu Papa durante il glorioso regno dell’Imperatore Costantino e durante il passaggio dal paganesimo al cristianesimo in Roma.

31 Dicembre: il Santo del Giorno è San Silvestro

Conosciuto anche dai meno religiosi poiché la notte di San Silvestro è l’ultima dell’anno, questo Papa sembra essere stato vittima del proprio tempo e della particolare congiunzione storica in cui fu chiamato a salire al Seggio di Pietro.
Silvestro fu fatto Papa dal 314 al 335 e il suo pontificato coincise con il Regno dell’Imperatore Costantino. Costui fu un uomo politico di grande levatura e volitività. La sua capacità di amministrare contemporaneamente l’Impero e la struttura secolare della chiesa cattolica, appena nascente, mise in ombra la figura del Papa. Silvestro infatti fu essenzialmente un uomo dell’Imperatore che scavalcò più volte la sua funzione.

Tra i meriti che sicuramente vanno riconosciuti a Silvestro ci sono la costruzione delle grandi basiliche di Roma: fu Silvestro a consigliare all’Imperatore la fondazione di San Pietro in Vaticano, fu Silvestro a volere la Basilica e il Battistero del Laterano, la basilica di San Paolo fuori le Mura e quella nei pressi delle Catacombe di Priscilla (dove attualmente Silvestro giace sepolto) e la Basilica di San Silvestro e Martino ai Monti, eretta accanto alla Domus Aurea.
Tra le altre sue opere viene ricordata la fondazione della scuola romana di canto e la scrittura del Primo Martirologio Romano.

Il controverso rapporto con Costantino e le leggende nate nei secoli successivi

La forza e la determinazione umana e politica di Costantino misero la mite figura di Silvestro in secondo piano durante il suo pontificato. Molto spesso infatti il Pontefice venne scavalcato (celebre l’occasione della convocazione del Concilio di Nicea, che fu convocato dall’Imperatore e non dal Papa).
Nei secoli successivi la Chiesa Cattolica ha voluto in qualche modo riplasmare la verità storica, producendo e tramandando episodi leggendari che riequilibrassero la statura delle due figure. Senza alcun fondamento storico è ad esempio l’episodio del battesimo di Costantino, che la tradizione volle fosse imposto proprio da Silvestro e la cosiddetta Donazione di Costantino a Silvestro dei territori su cui la chiesa avrebbe potuto esercitare il suo potere temporale.