Grande evangelizzatore, convertì i barbari di Francia

20 Febbraio: il Santo del Giorno è Eleuterio, Vescovo in Francia durante le invasioni barbariche, ucciso dagli eretici, martire dell’ortodossia.

Un vescovo e un martire di frontiera

Eleuterio nacque in Francia  nel 456 da un nobile gallo – romano possidente di molte terre.
Inquadrare la situazione politica e storica in cui Eleuterio si trovò ad operare è necessario per capire il valore della sua vita e le circostanze della sua morte.
Tra il quinto e il sesto secolo dopo Cristo, a seguito della caduta dell’Impero Romano nel 476, in Francia le popolazioni barbare calarono nei territori che fino a quel momento erano state controllate dall’impero e vi si insediarono.
Naturalmente tali popolazione erano fieramente bellicose, pagane e indomite. Era quindi naturale che rifiutassero di seguire i sacerdoti e i vescovi cristiani, ritenuti troppo miti e tropo deboli.
Dieci anni dopo la caduta dell’Impero Romano Eleuterio era stato consacrato Vescovo di Tournai, ma era stato costretto a spostare la propria sede vescovile nel villaggio di Blandain, più facilmente difendibile dalle scorrerie delle popolazioni barbariche che stavano mettendo a ferro e fuoco la regione.
Fortunatamente per i cristiani nel 496 Clodoveo, Re di Francia, si convertì. Il popolo francese seguì progressivamente il proprio re nella conversione ed Eleuterio, tornato a Tournai, si prodigò per convertire e battezzare un gran numero di franchi.
L’imperatore stimò sempre moltissimo Eleuterio, soprattutto quando, recatosi dal vescovo per chiedere perdono per alcuni crimini di guerra che aveva commesso, fu Eleuterio stesso a raccontargli i dettagli dei suoi misfatti prima di concedergli il perdono.
Clodoveo appoggiò quindi strenuamente Eleuterio anche nelle sue successive battaglie all’eresia: aveva infatti convocato un sinodo nel 520 per condannare definitivamente come eretiche il pelagianesimo e l’arianesimo.

20 Febbraio: il Santo del Giorno è Eleuterio

Fu proprio la sua incrollabile fede ortodossa e l’ardore con cui si scagliò sempre contro gli eretici a provocare indirettamente la morte di Eleuterio. Il Santo fu infatti aggredito e percosso da un gruppo di eretici armati che lo assalì all’uscita della chiesa.
Il Vescovo morì il 20 Febbraio 531 a seguito delle ferite riportate.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-02-2017


Glutei perfetti con il pilates

20 Febbraio: la Giornata Mondiale della Giustizia Sociale