Roma d’estate: Cosa fare

Roma d’estate: Come apprezzarla

chiudi

Caricamento Player...

Roma d’estate è magica, come in ogni periodo dell’anno. Ci sono moltissimi eventi che la animano, nonché zone in cui è possibile apprezzarla in tutta la sua bellezza. Ecco cosa fare a Roma durante la bella stagione.

Roma d’estate: Cosa fare durante la bella stagione

Vacanze romane? Scelta perfetta. La capitale offre meraviglie e divertimento.

Navigare sul Tevere: Per godersi il fiume che attraversa Roma è possibile scegliere tra le crociere con battello sul Tevere che partono da Castel Sant’Angelo o da vicino l’Isola Tiberina, e le gite sul Tevere con partenza da Ponte Marconi o dagli scavi di Ostia antica.

Scendere sottoterra: Per conoscere Roma in toto, anche sottoterra, affidati alle associazioni che si dedicano a far scoprire ai turisti la città vista da una prospettiva totalmente diversa. Tantissima storia ed emozioni li dove il sole non arriva più.

Vai ad un concerto: La capitale ospita ogni estate tanti grandi artisti musicali. Il programma dell’estate 2016 è servito, consultalo e scegli di vedere i tuoi cantanti preferiti!

Visite guidate serali: Roma di sera offre spettacoli mozzafiato. Segnaliamo “La luna sul Colosseo” per vedere l’anfiteatro come non l’avete mai visto. Altre iniziative sulla Guida Romana online.

Divertirsi al parco acquatico: Rainbow Magicland è il parco dei divertimenti di Roma Valmontone, e vi aspetta con attrazioni per grandi e per bambini. Peculiarità del parco è il grande lago centrale, intorno al quale si dispongono tutte le 36 attrazioni, negozi, punti ristoro e aree spettacoli che compongono la struttura. Caratteristica è la forte tematizzazione, che affronta i temi più diversi, dalle rovine maya allo Steampunk, passando per dolmen preistorici, castelli e architetture reali e fantastiche di ogni epoca. Il tutto fa capo al tema principale del parco: la magia. Magicland ospita alcune attrazioni uniche sulla piazza italiana, in primis il Dark Ride Interattivo Multidimensionale “Huntik 5D”, ispirato all’omonima serie animata.