Una versione tutta femminile del famoso gioco da tavola per far conoscere a grandi e piccini le donne che hanno fatto la storia: ecco who’s she?

L’originale gioco Indovina Chi? venne ideato alla fine degli anni ’70 e riscosse un enorme successo, facendo divertire grandi e piccini in tutto il mondo. Dalla Polonia arriva la versione tutta al femminile ideata dalla designer Zuzia Kozerska-Girard., Who’s she?

Le domande rituali del gioco non saranno più legate all’aspetto fisico dei personaggi, ma si punterà più su domande quali: “ha vinto un Nobel?”, “è un’artista?” oppure “scriveva libri?”.

Un gioco che ha come obiettivo insegnare ai bambini a non giudicare le persone, soprattutto le donne, per il loro aspetto fisico ma per quanto valgono.

Come funziona Who’s She?

Il gioco è composto da due tavole di legno del Baltico, 28 figurine per tavola dipinte a mano dall’artista Daria Golab e 28 carte che spiegano le caratteristiche delle donne con le loro biografie per conoscerle meglio.

Who's She?
Fonte foto: https://www.instagram.com/ecu_library/

La differenza tra il tradizionale gioco e questo tutto al femminile è che le caratteristiche del personaggio non sono quelle fisiche, ma sono peculiarità che i personaggi hanno. Lo scopo del gioco è quello di divulgare le storie che sono nascoste dietro ai nomi e ai volti di quelle donne.

Tra i nomi più importanti troviamo: Frida Khalo, Marie Curie, Yoko Ono… e molte altre!

Come acquistare il gioco?

Il vero desiderio della designer Zuzia Kozerska-Girard era quello di produrre qualcosa di qualità. È acquistabile sul sito playpress.com e i prezzi variano in base alla versione richiesta, dai 68€ della versione in legno ai 12 di quella in cartone.

Le prime copie del gioco erano disponibili solo in inglese, ma ora è già possibile acquistarlo, su ordinazione, in 6 lingue diverse! Non è da escludere che possa essere tradotto in altre molte lingue, visto il successo che sta ottenendo tra il pubblico.

Who’s She? è un gioco adatto a tutti: pensato per adulti, va bene anche per bambini, ma soprattutto per bambine. È importante che ogni ragazza conosca la storia delle grandi donne che hanno cambiato il mondo affinché le vedano come fonte d’ispirazione e perché riescano a raggiungere la consapevolezza del fatto che i limiti posti dalla società o da noi stesse possono essere superati!

Fonte foto: https://www.instagram.com/ecu_library/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Buddylove sulla metro #1

Matrimoni, è record del rito civile che sorpassa quello celebrato in Chiesa