Chi sono e cosa fanno i virtual influencer? In Italia ce n’è già una, la spumeggiante Zaira, e il fenomeno sembra destinato a crescere.

Fenomeno da poco sbarcato anche in Italia, i virtual influencer sono destinati a rubare il posto di lavoro a milioni di colleghi in carne ed ossa. Vediamo chi sono e cosa fanno, nonché i punti a loro favore che stanno facendo innamorare tantissime aziende e brand di alta moda.

Virtual influencer: chi sono e cosa fanno

Mentre il mondo corre alla velocità della luce, in Italia è arrivato il primo virtual influencer. Il fenomeno è nato in Asia qualche anno fa, ma soltanto adesso si sta diffondendo anche nel bel Paese. Come suggerisce il nome, questi nuovi personaggi del web non sono altro che influencer virtuali. Pertanto, si comportano come i colleghi in carne ed ossa, ma non sono affatto reali. Sono creature digitali, partorite da aziende e brand con uno scopo ben preciso: sostituirle ai vari influenzatori che attualmente fanno parte del mondo dei social.

I virtual influencer, infatti, consentono di avere molte gatte da pelare in meno: sono economici, non viaggiano, non consumano pasti e, soprattutto, non creano problemi inesistenti. Come se non bastasse, essendo veicolati da coloro che li gestiscono, non commettono gaffe o scivoloni di stile. Ergo: evitano tantissimi problemi alle aziende, che talvolta si trovano a vedere calare le vendite a causa dei colpi di testa degli influencer.

I punti a favore dei virtual influencer non sono finiti qui. Stando alle prime ricerche di mercato, sembra che queste creature digitali vengano apprezzate molto di più di quelle reali. Il motivo? Non scatenano l’invidia della gente perché vivono una vita che tutti bollano e riconoscono come finta.

Zaira è la prima virtual influencer d’Italia

Con milioni di follower, i virtual influencer sembrano essere il fenomeno del momento. Per quel che riguarda l’Italia, la prima creatura digitale si chiama Zaira ed è stata creata dall’azienda italiana Buzzoole. Presentata ufficialmente nel metaverso di The Nemesis lo scorso 20 marzo, questa meta-influencer somiglia un po’ a Billie Elish. La sua età è compresa tra i 19 e i 25 anni, vive nel metaverso ma ha deciso “di esplorare il pianeta Terra“. Per stessa definizione dei suoi creatori, Zairaè simbolo di inclusione, innovazione e rinascita: oggi è donna ma domani può essere chiunque lei voglia. Nel metaverso non esistono distinzioni di genere, di etnia, di religione o di orientamento sessuale“.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-05-2022


Niente carcere per le donne con figli piccoli: proposta di legge approvata con 241 voti

Il 1 Giugno è la giornata dei genitori: di cosa si tratta e perché si celebra