È arrivato il vino rosa che sta spopolando sul web: è fatto di “lacrime di Unicorno”

L’azienda vinicola spagnola, la Gik Live, ha realizzato il vino rosa fatto di lacrime di Unicorno. Realtà o pura fantasia?

L’unicorno è l’animale mitologico molto amato dai giovani: possiamo trovare di tutto, dalle lenzuola al pigiama, agli accessori per la casa, l’unicorno è sempre più presente nella vita di tutti noi. A quanto pare conquisterà anche le nostre tavole: dalla Spagna arriva la notizia ufficiale del nuovo prodotto, o meglio del nuovo vino, completamente rosa e fatto di lacrime di unicorno.

La notizia ha subito fatto il giro del web ed ha, ovviamente, affascinato quasi tutti i teenager (e non solo). Non è la prima volta che sentiamo parlare di un alimento che ricordi l’unicorno, infatti anche Starbucks tempo fa ha lanciato il “Frappuccino Unicorno” raggiungendo subito un grande successo.

Il vino rosa, conosciuto quindi come il “Vino Unicornio”, ha una gradazione alcolica del 12% e ha un sapore molto particolare: secondo alcune testimonianze, il suo sapore ricorderebbe proprio quello delle caramelle. Gli ideatori hanno confessato di aver un unicorno segreto nel loro giardino da cui avrebbero procurato le lacrime. Libera fantasia a chi ama sognare a occhi aperti…

Vino unicorno, dove comprarlo?

vino rosa
Fonte foto: https://www.facebook.com/BlueWineGik/

Se c’è una notizia che potrebbe rovinare l’entusiasmo sarebbe, sicuramente, la seguente: l’azienda spagnola, purtroppo, non spedisce al di fuori dei confini della Spagna. Infatti, per chi vive nel territorio avrebbe la possibilità di acquistare il vino unicorno dal sito online al prezzo di circa 30 euro. Se, però, abbiamo amici lì o abbiamo intenzione di viaggiare in Spagna nei prossimi giorni, sicuramente abbiamo l’occasione per poter assaggiare il vino più famoso del web.

La Gik Live, inoltre, non è la prima volta che fa parlar di sé: qualche tempo fa, è diventata virale la notizia del vino blu. Un prodotto che, però, non viene considerato un vero e proprio vino, specialmente dagli esperti e fuori dai confini dell’Unione Europea.

Fonte foto: https://www.facebook.com/BlueWineGik/

ultimo aggiornamento: 16-01-2019

X