I figli di Vincenzo Muccioli hanno sporto querela contro Netflix per la docuserie SanPa, ispirata proprio alla figura del fondatore di San Patrignano.

La serie Netflix SanPa ispirata alla figura di Vincenzo Muccioli ha generato numerose polemiche, e ora – a diversi mesi dall’uscita – i figli del fondatore di San Patrignano, Andrea e Giacomo Muccioli, hanno sporto denuncia contro il colosso dello streaming cinematografico. “Fa una ricostruzione distorta della storia della comunità e di papà”, avrebbero fatto sapere i due diretti interessati (stando a quanto riporta La Repubblica).

SanPa: la denuncia dei figli di Muccioli

Il documentario Netflix SanPa, Luci e tenebre a San Patrignano, è largamente incentrato sulla figura del suo fondatore, Vincenzo Muccioli.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Vincenzo Muccioli
Vincenzo Muccioli

Nonostante i favori della critica, SanPa ha suscitato l’ira dei due figli del fondatore scomparso, Giacomo e Andrea Muccioli (quest’ultimo intervistato proprio all’interno della stessa docuserie), che hanno deciso di querelare Netflix per diffamazione. Secondo i due figli di Vincenzo Muccioli infatti, Sanpa avrebbe offerto un’immagine distorta della figura del loro padre, finito al centro di controverse vicende giudiziarie proprio a causa del suo ruolo a San Patrignano.

La replica del figlio Giacomo Muccioli

A poche settimane dall’uscita di SanPa era stato il figlio di Vincenzo Muccioli Giacomo a replicare per primo contro il docufilm targato Netflix: “Nessuno ha raccontato mio padre nella sua anima, nella sua profonda essenza, buona e generosa. Nessuno degli autori, benché sollecitati da mio fratello Andrea, è andato a raccogliere quelle informazioni che avrebbero tracciato un profilo veritiero”, aveva dichiarato a Libero. La vicenda avrà ulteriori sviluppi?

Contro la docuserie – approdata su Netflix il 30 dicembre – anche la comunità di San Patrignano si era formalmente dissociata, reputandola “sommaria e parziale”. Il documentario, basato su  25 testimonianze, 180 ore di interviste e immagini tratte da 51 differenti archivi, ha comunque ottenuto pareri positivi da parte della critica.


Tomaso Trussardi, compleanno social: il gesto inaspettato di Michelle

Silvio Berlusconi di nuovo in ospedale