Valentina Ferragni: proposta di matrimonio come la sorella… Con finale diverso!

Valentina Ferragni non sarà famosa come la sorella Chiara, ma ha simpatia de vendere: su Instagram ha pubblicato un divertente video dove…

Si è parlato moltissimo della fashion blogger più famosa e influente del mondo, Chiara Ferragni, per via delle imminenti nozze con Fedez e della spettacolare proposta di matrimonio di lui durante un concerto. La sorella minore, la 23enne Valentina Ferragni, ha pubblicato un divertente video su Instagram in cui vediamo il suo fidanzato, Luca Vezil, inginocchiarsi come se volesse fare anche lui la proposta. Ma alla fine, colpo di scena, in mano non aveva nulla e si voleva solo allacciare una scarpa. Per fortuna Valentina non l’ha presa male ed è scoppiata in una fragorosa risata.

Un post condiviso da Valentina Ferragni (@valentinaferragni) in data:

Il video di Valentina Ferragni su Instagram ha presto ottenuto ben oltre 350 mila visualizzazioni

La 23enne sognerebbe di essere come Chiara: ha le sue stesse passioni e moltissimi seguaci sui social. Non sappiamo, invece, se il fidanzato vorrebbe essere un nuovo Fedez: quel che è certo è che la sua imitazione della proposta di matrimonio a Verona è piaciuta molto ai fan, che hanno lasciato diversi commenti divertiti.

Il fidanzato di Valentina, Luca Vezil, è un neo dottore in Odontoiatria ma anche blogger e modello. Dopo aver lanciato la sua presenza su internet e i Social Media nel 2012, infatti, ha iniziato immediatamente a raccogliere consensi. Lavora con molti brand internazionali: Influence.co gli attribuisce collaborazioni con Police Lifestyle, Longines, Furla, Jeep e Levis’s, tra gli altri.

Intanto, sotto alle foto di Chiara e Fedez sembrerebbe essere partito uno strano movimento di protesta. I fan della coppia, per sottolineare lo scarso interesse per la notizia del matrimonio, si sono sbizzarriti in alcuni commenti “colti” sugli argomenti più disparati.

La meccanica quantistica ci costringe a vedere l’universo non come una collezione di oggetti fisici separati, bensì come una complicata rete di relazioni tra le varie parti di un tutto unificato. Questo, peraltro, è anche il tipo di esperienza che i mistici orientali hanno del mondo, e alcuni di essi hanno espresso tale esperienza con parole che sono quasi identiche a quelle usate dai fisici atomici“, scrive uno.

Il trattato di Brest-Litovsk fu un trattato di pace stipulato tra la Russia e gli Imperi centrali il 3 marzo 1918 nell’odierna Bielorussia, presso la città di Brest. Esso sancì la vittoria degli Imperi centrali sul Fronte orientale, la resa e l’uscita della Russia dalla Prima guerra mondiale. Anche se la fine della guerra portò a esiti diversi rispetto a quanto previsto dal trattato, esso fu, seppur non intenzionalmente, di fondamentale importanza nel determinare l’indipendenza di Ucraina, Finlandia, Estonia, Lettonia, Bielorussia, Lituania e Polonia“, scrive un altro.