Vaccino anti Covid e alterazioni del ciclo mestruale: secondo alcuni studi il vaccino causerebbe un ritardo di uno o due giorni.

Ci sono correlazioni tra il vaccino anti Covid e alcune alterazioni del ciclo mestruale? La scienza prova a rispondere una domanda che molte donne si sono poste, specialmente sui social, dopo aver ricevuto la seconda dose del vaccino. Alcune testimonianze hanno infatti portato a galla una problematica su cui inizialmente non era stata posta la dovuta attenzione.

Sembra che il vaccino abbia portato in alcune persone una lieve alterazione, di un paio di giorni, del ciclo mestruale. Ma c’è effettivamente un collegamento? A questa domanda ha provato a rispondere l’Oregon Health and Science University, che ha pubblicato in questi giorni sulla rivista medica Obstetrics & Ginecology i risultati di una ricerca molto importante.

Alterazioni del ciclo mestruale dopo il vaccino anti Covid: cosa dice la scienza

Secondo quanto riferito dallo studio in questione, la vaccinazione anti Covid potrebbe in effetti causare temporanei cambiamenti del ciclo mestruale, solitamente piccoli ritardi, di meno di un giorno, dopo la seconda dose. Un ritardo che aumenterebbe fino a due giorni nelle donne che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino nell’arco di un singolo ciclo mestruale.

Calendario Giorni Fertili
Calendario Giorni Fertili

I risultati della ricerca sono stati presentati da Alison Edelman, principale autrice dello studio, che ha tenuto comunque a sottolineare come sia sconsigliato evitare la vaccinazione per non incorrere in piccoli ritardi, anche perché “non ci sono prove che suggeriscano che i vaccini abbiano un impatto a lungo termine sulle mestruazioni, sulla fertilità o sulla gravidanza“. Al contrario, contrarre il virus potrebbe avere un impatto davvero devastante sulle persone in stato di gravidanza, specialmente se non vaccinate. In altre parle, i benefici del vaccino anche in questo senso restano decisamente superiori ai rischi.

Le ricerche su ciclo mestruale e vaccino anti Covid

Sono in corso altre ricerche, soprattutto negli Stati Uniti, per stabilire la correlazione tra la vaccinazione anti Covid e il ciclo mestruale delle donne. Da quanto emerso finora, comunque, il vaccino produrrebbe una risposta del sistema immunitario che nei giorni successivi all’iniezione potrebbe causare una leggera modifica temporanea del ciclo mestruale. I cambianenti mestruali, controllati dall’ipotalamo, insieme alle ovaie, usano infatti degli ormoni come segnali, e tali segnali possono essere temporaneamete interrotti subito dopo la vaccinazione. Si tratterebbe comunque di un effetto momentaneo e per nulla preoccupante, secondo gli esperti.

Anche per chi è in cerca di una gravidanza non ci sarebbe alcun tipo di problema reale, assicurano gli esperti della Società italiana di riproduzione umana. Secondo quanto riferito da IlFattoQuotidiano.it, le alterazioni del ciclo mestruale tenderebbero a scomparire dopo qualche mese, senza lasciare alcun tipo di strascico.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-02-2022


“Delivery”, la nuova canzone dei PanPers, è la parodia di “Brividi”

Cosa significa Giubileo di Platino?