L’ansia legata agli imprevisti non deve frenare il desiderio di organizzare una vacanza all’estero: ecco dove viaggiare in Asia e qualche dritta per partire ben informati e tutelati.

Scegliere l’Asia come meta delle vacanze significa cogliere l’opportunità di esplorare un continente enigmatico e ricco di mistero, immergendosi in un’atmosfera del tutto inedita. Le possibili destinazioni di viaggio sono infinite e vanno incontro alle preferenze più disparate, accontentando chi cerca paradisi tropicali e natura incontaminata ma anche coloro che vogliono assaporare nuove culture e antiche tradizioni.

A prescindere dalla località prescelta, tuttavia, è fondamentale partire ben informati e circondati dalle migliori tutele contro gli imprevisti: stipulare un’assicurazione viaggio Cina o una polizza specifica legata al Paese di destinazione, infatti, può fare realmente la differenza tenendo al riparo da ogni inconveniente.

Il mese di giugno, in particolare, si rivela il periodo ideale per organizzare un viaggio prima che l’alta stagione entri nel vivo.

ciliegi giappone

Dove andare in vacanza in Asia?

Pensando all’Asia, possiamo focalizzare l’attenzione su quattro possibili mete di viaggio che rispondono in modo efficace a una domanda molto condivisa: vacanze a giugno dove andare? Oltre alla Cina, infatti, a meritare una visita approfondita sono il Giappone, la Thailandia e Bali nel sud-est asiatico

Esplorare il territorio cinese significa visitare le grandi capitali Pechino e Shanghai, ammirare la maestosa Grande Muraglia che fa parte delle sette Meraviglie del Mondo oppure l’antico villaggio di Lijiang e Xi’An, che conserva il celebre Esercito di Terracotta composto da 8mila statue a grandezza naturale.

Con le sue tradizioni millenarie e le sorprendenti innovazioni tecnologiche, il Giappone è una destinazione affascinante tutto l’anno. Sebbene il mese di giugno sia spesso caratterizzato dalle piogge, la temperatura è comunque mite e si possono visitare facilmente le grandi metropoli come Tokyo, Kyoto e Osaka, spostandosi poi verso le bellezze naturalistiche come il Parco Nazionale di Shiretoko a Hokkaidō, il Monte Fuji e le isole di Okinawa.

Chi sceglie la Thailandia, invece, può vivere un’esperienza di viaggio indimenticabile visitando la capitale Bangkok ma anche esplorando il vasto patrimonio naturalistico e culturale composto da antiche rovine, tempi e palazzi reali, alla scoperta delle spiagge bianchissime e delle foreste rigogliose.

Bali, infine, vanta spiagge incontaminate, splendidi templi, cascate e vulcani mozzafiato. I mesi da aprile a settembre sono il periodo migliore per organizzare un viaggio nell’isola indonesiana, considerando che la stagione delle piogge si estende da ottobre fino a marzo.

Perché conviene stipulare un’assicurazione di viaggio?

Quando la meta di vacanza è lontana è sempre preferibile stipulare un’assicurazione di viaggio internazionale che permette di affrontare ogni possibile contrattempo risparmiando tempo e denaro, affidandosi a un partner specializzato come Heymondo.

Sebbene per varcare i confini del Paese non sia obbligatorio dotarsi di polizza assicurativa, ad esempio, optare per un’assicurazione sanitaria viaggio Giappone è sempre la scelta più sensata. Esattamente come accade in Cina, infatti, l’assistenza sanitaria può essere molto costosa ed è sempre importante tenere conto di altri disagi come ritardi dei mezzi di trasporto, perdita dei bagagli o smarrimento dei documenti.

È anche utile sapere, infine, che in Thailandia la sanità è pubblica ma le condizioni degli ospedali non sono ottimali, mentre il governo indonesiano impone l’obbligo di stipulare un’assicurazione di viaggio internazionale con copertura medica per poter entrare nel Paese.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2024 16:34


Vacanze romantiche a Vipiteno, una delle perle dell’Alto Adige

Cosa non può mancare nel tuo styling per l’estate