Una notizia che ha diviso quella del blocco del corso su Dostoevskij da parte dell’Università Bicocca: polemiche e ripensamenti da parte dell’istituto.

Lo scrittore Paolo Nori ha denunciato un episodio di presunta cancellazione da parte dell’università Bicocca di Milano di un corso su Dostoevskij.

Lo scrittore e professore giovedì 3 marzo giorni avrebbe dovuto iniziare un ciclo di 4 lezioni sullo scrittore russo Dostoevskij, partendo dal suo ultimo libro “Sanguina ancora. L’incredibile vita di Fëdor Dostoevskij”, ma questo sarebbe stato bloccato a causa della situazione tra Russia e Ucraina. Con un video, Neri denuncia la decisione facendo scatenare una forte polemica sulla “censura” attuata dall’Ateneo. Ecco il video:

Sui social è scoppiata una polemica, tanto che su Twitter al primo posto tra i trend c’è proprio l’hashtag #Dostoevskij. Anche tanti politici e nomi famosi hanno commentato la vicenda tra cui la casa editrice Mondadori, Giorgia Meloni, il Movimento 5 Stelle, Matteo Renzi e tanti altri.

Dopo il gran polverone che si è alzato in queste ore, l’università ha cambiato posizione.

Con un annuncio comunica: “Il corso dello scrittore Paolo Nori si inserisce all’interno dei percorsi Bbetween writing, percorsi rivolti a studenti e alla cittadinanza che mirano a sviluppare competenze trasversali attraverso forme di scrittura. L’ateneo conferma che tale corso si terrà nei giorni stabiliti e tratterà i contenuti già concordati con lo scrittore”

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-03-2022


Caso Roberta Ragusa, il giudice: “Abbiamo restituito giustizia alla vittima”

Festival di Cannes: le delegazioni russe saranno escluse dal concorso