Airbnb annuncia di aver messo a disposizione migliaia di alloggi per i rifugiati ucraini, che in questi giorni stanno lasciano il Paese.

Nuovi aiuti per i milioni di rifugiati che stanno lasciando l’Ucraina per sfuggire alla guerra causata dalla Russia: il colosso Airbnb scende in campo e mette a disposizione alloggi per chi ne ha bisogno.

Airbnb, infatti, ha annunciato che fornirà alloggi a ben 100.000 rifugiati in fuga dall’Ucraina. Lo condivide oggi il CEO della società Brian Chesky, che ha rilasciato una nota ufficiale dove dichiara: “Airbnb e Airbnb.org stanno lavorando con i nostri host per ospitare gratuitamente fino a 100.000 rifugiati in fuga dall’Ucraina”

Su twitter, Chesky continua facendo un appello: “Abbiamo bisogno di aiuto per raggiungere questo obiettivo. Il più grande bisogno che abbiamo è che più persone possano offrire la loro casa nei paesi vicini, tra cui Polonia, Germania, Ungheria e Romania. Tutti i soggiorni sono gratuiti per i rifugiati, finanziati da Airbnb, http://Airbnb.org donatori e attraverso la generosità degli Host”

Chesky, quindi, chiama a raccolta gli host del gruppo, chiedendo loro disponibilità affinché i rifugiati possano trovare ospitalità nell’immediato, avendo un tetto per dormire, prima di trovare sistemazione altrove grazie all’intervento delle autorità.

Un aiuto importantissimo, fondamentale in questa fase della guerra, in cui tantissime persone hanno bisogno di un posto dove stare una volta varcato il confine dell’Ucraina.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-02-2022


Joe Bastianich al confine con l’Ucraina: “Le persone sono disperate”

Caso Roberta Ragusa, il giudice: “Abbiamo restituito giustizia alla vittima”