La capitale giapponese ha deciso di non sospendere i Giochi Olimpici, ma stando ai dati delle ultime ore, la sta pagando cara…

Torna la paura a Tokyo nel mezzo della prima Olimpiade pandemica. Nelle ultime 24 ore sarebbero stati registrati in totale 2848 nuovi casi di infezioni di Covid-19. Ma gli esperti avvertono: il picco potrebbe essere il 3 agosto.

Contemporaneamente sale anche il numero di pazienti che registra sintomi gravi, il tasso di occupazione dei letti nella capitale sta salendo di oltre il 50%. Si tratta del numero più alto registrato da inizio gennaio.

“Dobbiamo imporre misure più efficaci” ha dichiarato il governatore di Tokyo, Yuriko Koike, dopo un incontro con il primo ministro Suga.

A Tokyo infatti le persone escono, fanno shopping, incontrano amici, come se la città non fosse in uno stato d’emergenza pandemica. Koji Wada, professore di sanità pubblica all’Università Internazionale, lancia l’allarme: “I funzionari pubblici devono parlare in modo più chiaro, ma il messaggio non arriva a causa delle Olimpiadi”.

Nel frattempo i casi stanno aumentando drammaticamente anche nelle zone limitrofe alla capitale. È il caso della prefettura di Kanagawa (560 casi), Saitama (449) e Chiba (509). A rischio anche Okinawa e Hokkaido, dove dovrebbero svolgersi le maratone olimpiche.

L’Olimpiade di Tokyo 2020 si concluderà l’8 agosto. Ma la pandemia quando finirà?

ultimo aggiornamento: 27-07-2021


Giovane affronta i no-vax in piazza: “Con il vaccino mio padre sarebbe ancora qua”

Chicago festeggia il “Riccardo Muti Day”