La gran parte di noi nel corso degli ultimi mesi ha dovuto fare i conti con tamponi e test per la rilevazione da contagio Covid.

Nelle ultime settimane l’obbligatorietà del Green Pass anche nei luoghi di lavoro ha riportato alla ribalta dubbi e domande sulle varie tipologie di test, compresi i test fai da te da svolgere comodamente a casa.

Ma dove possiamo trovare i test Covid fai da te? Quali sono le loro caratteristiche? In questo articolo scioglieremo questi ed altri dubbi.

Tampone per Coronavirus
Tampone per Coronavirus

Dove acquistare i Test Covid fai da te?

Forse non tutti sanno che i tamponi per il Covid, oltre che ad essere venduti in farmacia, sono disponibili anche sul web. Bisogna però fare attenzione ad affidarsi ad e-commerce di farmacie certificati dal Ministero della Salute.

La farmacia online www.farmaciamato.it vende sul web diversi test Covid, tra cui il test sierologico Primacovid, un test casalingo rapido per la rilevazione qualitativa di anticorpi IgG e IgM contro SARS-CoV-2 in campioni di sangue umano.

Acquistarli online ci permette di poter scegliere in totale comodità ovunque ci troviamo, e di ricevere i prodotto direttamente a casa e in poco tempo: infatti il pacco arriverà nel giro di 24-48 ore e, con una spesa superiore a € 49,90, non pagherete le spese di spedizione.

Tampone fai da te antigenico e il sierologico: quali sono le differenze?

I test sierologici come Primacovid servono per rilevare la presenza di anticorpi prodotti contro il virus attraverso il prelievo di un campione di sangue. Questi anticorpi sono prodotti dal nostro organismo in risposta alla presenza di un “estraneo”, ovvero il virus nel nostro sistema immunitario. Nello specifico i due anticorpi rilevati sono le proteine di Immunoglobuline G (IgG) e Immunoglobuline M (IgM). Il test sierologico Primacovid ha lo scopo di verificare se in passato siamo stati a contatto con il virus.

I test antigenici, invece, sono indicati per rivelare l’infezione da Covid-19 nel momento esatto del prelievo del materiale. E’ il classico test a cui la gran parte di noi si è sottoposto in farmacia: il tampone va inserito all’interno della mucosa nasale andando a cercare le proteine virali (gli antigeni del virus) che entrano in contatto con l’anticorpo presente all’interno del tampone. Qualora l’esito di un tampone antigenico risultasse positivo, è doveroso informare il proprio medico di base (o ASL) in modo di poter attivare la procedura per effettuare un secondo tampone di conferma, questa volta molecolare.

Come si usa il test sierologico fai da te?

Utilizzare il test sierologico Primacovid è davvero semplice e veloce:

  • Dopo aver punto il dito bisogna prelevare un campione di sangue utilizzando la pipetta in dotazione;
  • Premere efficacemente la pipetta in modo che il prelievo di sangue si trasferisca nel pozzetto della cassetta del test;
  • Aggiungere una goccia del diluente nel pozzetto e aspettare almeno 5 secondi prima di aggiungerne un’altra.

Il risultato sarà pronto in appena dieci minuti e potrà essere:

  • Positivo, se appariranno due linee nelle regioni di C (Controllo) e T (Test);
  • Negativo, se apparirà un’unica linea colorata vicino alla regione C. La regione T in questo caso non avrà nessuna linea;
  • Nullo, qualora non avremo nessuna linea in prossima della regione C: vorrà dire quindi che qualcosa nella procedura non è andato a buon fine e il test risulterà nullo. In questo caso bisognerà effettuare nuovamente l’esame con un nuovo test e un nuovo campione di sangue.

E’ doveroso ricordare che un risultato negativo può essere dato da diversi fattori. Tra questi, oltre alla possibilità che la persona non sia mai entrata a contatto con il virus, anche che sia stata positiva ma non abbia sviluppato anticorpi, oppure che l’esame sia stato svolto troppo presto e che l’organismo non sia ancora stato in grado di creare gli anticorpi.

I test fai casalinghi valgono per ottenere il Green Pass?

Il test sierologico Primacovid è destinato a coloro che credono o hanno il dubbio di aver contratto il Covid negli ultimi mesi o nelle ultime settimane o che sono entrati in contatto con persone risultate infette. Il contatto deve essere avvenuto prima delle ultime due settimane, in modo da dar modo a eventuali anticorpi di svilupparsi.

Nessun test fai da te casalingo è utile per ottenere per ottenere il Green Pass e non sono considerati attendibili come i test di laboratorio. Tuttavia sono utili per offrire un primo risultato prima di approfondirlo con ulteriori esami.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-11-2021


Torino, in carcere la dottoressa che curava i tumori con la psicoterapia

Mobili bagno sospesi: i consigli degli esperti per una scelta di design