Taschino jeans: Levi’s ci spiega a cosa serve

Svelato il mistero che si cela dietro al mini taschino Jeans: Levi’s ci spiega come mai esiste questo dettaglio nei pantaloni più amati al mondo

chiudi

Caricamento Player...

Ammettiamolo, ce lo siamo chiesti tutti almeno un milione di volte, un grande mistero quello che circonda il mini taschino jeans, lungo oltre 100 anni! Troppo piccolo per metterci la mano e troppo scomodo per inserirci monete o tessere, ma allora a cosa serve cucito nella tasca destra dei jeans? La domanda è stata posta da alcuni utenti di Quora, un sito web che pubblica domande e risposte su tutti gli argomenti, scatenando tantissima attenzione alla questione.

La risposta di Levi’s

A spiegarci l’utilizzo di questo taschino è niente di meno che l’azienda statunitense fondata a San Francisco nel 1853 da Levi Strauss, il famosissimo marchio Levi’s.

A nominare il brand all’interno di Quora è stata una donna statunitense, Renata Janoskova, che ha svelato il segreto del ”misterioso” taschino, citando un post pubblicato proprio da Levi’s nel suo blog. Questo dettaglio pare si tratterebbe di una ”watch pocket”, ovvero una piccola tasca per contenere l’orologio da taschino!

Ve lo sareste mai aspettati? Un altro utente spiega che nell’ottocento, i cowboy usavano portare l’orologio da tasca con la catena e lo riponevano nel gilet di pelle. Proprio per questo motivo la Levi’s creò questa piccola tasca in modo tale che non perdessero l’orologio o che non si rompesse durante il movimento.

L’utilizzo di questo particolare è rimasto fino ad oggi in uso però in maniere differenti: c’è chi lo usa per riporre accendini o scatole di fiammiferi e chi invece per nascondere oggetti, come anche i preservativi.

Insomma abbiamo inserito così tanti oggetti in quel micro taschino e ora finalmente abbiamo capito per cosa è stato creato realmente.

Che utilizzo ne faremo ora? Finalmente il mistero è stato svelato.