Star vittime di foto hackerate: da Scarlett a Rihanna, ecco le reazioni

Le foto hackerate hanno distrutto la serenità di molte celebrità: le loro reazioni pubbliche non si sono fatte attendere.

chiudi

Caricamento Player...

Quella delle foto hackerate è una piaga che purtroppo colpisce sempre di più non solo le persone comuni, vittime di ex partner frustrati, ma anche e soprattutto le star di Hollywood, specialmente donne. Muniti di software atti a violare le password gli smartphone e, soprattutto, di scarsa sensibilità, i pirati del web riescono a distruggere la serenità delle star, pubblicando foto di nudità o di altro genere.

rihanna
Fonte foto: pinterest.com/glamourmag/

Da Kirsten a Scarlett

Una delle primissime a finire nel mirino degli hacker fu Kristen Dunst, musa di molti registi fra cui Sofia Coppola. La bella attrice reagià scrivendo “Grazie iCloud” su Twitter, per poi spiegare:

“Ho cercato di avere senso dell’umorismo di fronte ad una situazione davvero infelice”.

Rihanna, altra vittima dei pirati informatici, disse che quello che le era capitato era qualcosa di orribile, anche perché quelle foto erano state viste da tutti, persino da sua madre. Rihanna aveva mandato delle foto nuda al suo fidanzato dell’epoca, cosa che gli costò molto cara.

Tutti ricordano anche la foto di Scarlett Johansson che si faceva un selfie nuda davanti allo specchio. Di quella foto rubata, che l’attrice aveva mandato all’allora marito Ryan Reynolds, disse:

“Chi non vorrebbe proteggere la propria privacy? Solo perché sei sotto i riflettori o perché sei un attore e fai film, non significa che non hai diritto alla privacy. Non importa quale sia il contesto”.

Un crimine sessuale

La reazione di Jennifer Lawrence alla fuga di foto rubate fu una grande sofferenza. L’attrice premio Oscar parlò di un crimine sessuale, mentre la burrosa modella Kate Upton parlò di illegalità:

“È illegale. Le persone non hanno il diritto di guardare quelle foto e giudicarle.”

Fu un’esperienza terribile anche per l’ex stellina della Disney, Vanessa Hudgens. L’attrice parlò di quel momento come del peggiore di tutta la sua carriera. Dello stesso avviso fu anche Gabrielle Union, che dichiarò:

“Credo che questo sia un crimine tremendo contro tutte le donne”.

Purtroppo la pratica sembra non volersi fermare: di recente ne è stata vittima la supermodella e attrice Emily Ratajkowski, che ha subito per due volte questo grave attacco alla sua privacy.