Spy App: quanto è difficile tradire ai tempi degli smartphone

Tradire ai tempi degli smartphone? Basta la spy app per conoscere in tempo reale spostamenti, conversazioni, mail e messaggi di coniugi e fidanzati

chiudi

Caricamento Player...

Tradire ai tempi degli smartphone? Basta la spy app per conoscere in tempo reale spostamenti, conversazioni, mail e messaggi di coniugi e fidanzati, quindi molta attenzione!

Attenzione al tempo stesso però perchè rischiate una denuncia. È quello che è successo a una moglie torinese, in causa di separazione con il marito: lei voleva dimostrare al giudice le marachelle del marito e invece si è ritrovata in un mare di guai. 

La signora sospetta che il marito non gliela conti giusta e così decide di rivolgersi a quello che credeva essere uno specialista, il quale le dice come fare. C’ è soltanto un problema: mettere le mani sul telefonino del presunto traditore. Inghippo superato usando come ponte quello della figlia. Così, scoperta l’ attività di spionaggio via smartphone, l’ uomo si rivolge agli agenti della polizia postale e ha denunciato la moglie. E loro, concluse le indagini, hanno pure arrestato il professionista. Che in realtà, più che un hacker, era un truffatore specializzato in raggiri e nell’ utilizzare carte di credito clonate.

Le regole sono le stesse che valgono per le riprese audio-video: i protagonisti di registrazioni e immagini devono sapere della presenza delle telecamere.

Di cosa si tratta?

Mobile Spy App definisce lo standard tecnologicamente più avanzato nella sorveglianza dei telefoni cellulari. Questo software rivoluzionario permette agli utenti di installare facilmente un software di monitoraggio sul proprio smartphone compatibile. Una volta installato questo software, esso registra segretamente le attività quali messaggi SMS e informazioni sulle chiamate.

Non c’è bisogno di preoccuparsi di restare in prossimità del telefono per scoprirne l’attività perché queste ultime vengono rapidamente caricate su un account privato visualizzabile per mezzo di qualsiasi browser internet. Ecco uno schema che illustra chiaramente il funzionamento di questo sistema.

Insomma, è vero che la tecnologia ha fatto passi da giganti, ma forse sta rendendo le cose molto più complicate! Non credete?