A denunciarlo la nipote dell’anziano che da mesi non riusciva più a comunicare con lui. Le veniva impedito ogni contatto.

A scoprire la terribile vicenda è stata la nipote dell’uomo. “Ho scoperto che aveva ceduto l’intera proprietà alla badante”, ha raccontato la donna, che già da tempi nutriva sospetti. La signora Concetta, badante dell’anziano, infatti impediva alla nipote di avere contatti con lo zio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La vittima un ultraottantenne di Taranto affetto da deficit cognitivo. L’uomo era un ex dipendente della Marina militare.

“Invece di tutelarlo lo ha ingannato”, ha dichiarato la nipote che ha denunciato i fatti alla polizia.

La signora Concetta, con la complicità del compagno, avrebbe confiscato all’anziano più di duecento mila euro e dei beni. La badante-moglie prelevava infatti più di mille euro alla volta dal conto dell’anziano.

Quello che vedevano tutti era solo una badante affettuosa. In realtà la donna aveva ordito tutto, un piano diabolico ai danni dell’anziano. Una vera e propria truffa architettata per sottrarre un intero patrimonio.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 25-10-2021

Caso di Buccinasco: parlano i vicini della signora Graziana

Roma, dottoressa aggredita dai no green pass