Una dottoressa di 34 anni è stata aggredita da un gruppo di no green pass nella stazione della metropolitana di Roma.

E’ successo alle sette e mezza di sera, nei pressi della fermata “San Paolo” della metro di Roma. La dottoressa, una donna di 34 anni, è stata colpita da un gruppo di no green pass dapprima verbalmente, in seguito con dei colpi e una testata.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La sua colpa? La dottoressa avrebbe espresso la sua opinione dando la sua testimonianza di medico ed operatore sanitario. Il gruppo di no green pass non ha accettato il punto di vista della donna e le si è ritorto contro con violenza.

Una protesta pericolosa

Quello che è avvenuto a Roma è esempio di una rabbia cieca, sorda, che si sta diffondendo sempre più nei confronti di medici e operatori sanitari. Non una guerra di religione, ma una guerra sanitaria: ora sono i vaccinati e i pro Green Pass ad essere i veri untori, in un gigantesco paradosso societario.

L’Ordine dei medici ha espresso la sua solidarietà alla dottoressa aggredita. I responsabili dell’aggressione hanno fatto perdere le proprie tracce, al momento sono indagati. Gli agenti stanno supervisionando le immagini delle videocamere.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 25-10-2021

Sposato alla badante senza saperlo: anziano derubato

Tragedia a Verona, madre uccide le figlie di 3 e 11 anni