Smettere di usare le cucine a gas potrebbe avere grandi benefici per noi e per il pianeta: ecco quali.

In un’epoca di crisi energetica ed emergenza ambientale, è logico e naturale che l’uomo debba adeguarsi, facendo anche a meno di quelle comodità che, con il tempo, sono diventate abitudini: ad esempio le cucine a gas. Adorate dagli chef e dagli amanti della buona gastronomia, convinti che i vecchi piani cottura a gas garantiscano cotture e preparazioni che nessun piano elettrico potrà mai offrire, ormai sono sempre meno sostenibili, e non solo per l’ambiente. Ecco perché sarebbe il caso di metterle da parte per sostituirle con piani cottura decisamente più adatti alle nostre esigenze attuali.

Addio cucine a gas: la rivoluzione parte dall’Australia

A dare il via a questa nuova svolta nel mondo della cucina e della vita domestica è l’Australia, primo Paese al mondo a rendere realtà l’abbandono delle vecchie cucine a gas a favore di fornelli che siano alimentati con energia pulita. Il gas naturale è infatti un combustibile fossile, e come tutti i combustibili di questo genere deve essere gradualmente abbandonato, assicura il ministro per i cambiamenti climatici, Shane Rattenbury.

piano cottura induzione
piano cottura induzione

Lo richiede a gran voce il nostro pianeta, in anni in cui il cambiamento climatico sta avvenendo con una velocità così rapida da far prevedere un disastro ambientale imminente, ma lo richiedono anche le nostre tasche. In un periodo in cui il prezzo del gas è salito alle stelle, farne a meno sarebbe ottimo anche per le bollette domestiche. Due benefici, quello ambientale e quello economico, che sono risaputi e che potrebbero dare una spinta al definitivo passaggio dalle cucine a gas a quelle elettriche. Ma ci sono anche altre ragioni importanti per cui non dovremmo più tergiversare.

I benefici dei fornelli elettrici

Ci sono studi importanti che assicurano che cucinare facendo uso di gas sarebbe dannoso per la salute degli uomini. Questo perché la combustione, attraverso i piani cottura, rilascerebbe agenti chimici nocivi per l’essere umano. Uno studio simile aveva dimostrato qualche anno fa, ad esempio, che proprio l’uso di cucine a gas aveva procurato un aggravamento dell’asma nei bambini, portando a volte livelli di inquinamento in casa anche più alti che all’esterno.

Entrando più nel pratico, inoltre, l’utilizzo di piani a induzione o in vetroceramica rendono anche non solo più veloce la cottura, consentendoci di risparmiare parecchio tempo, ma semplificano anche le operazioni di pulizia. Poter rendere lucido il proprio piano a induzione è infatti molto più semplice che non sgrassare i vecchi piani cottura.

I contro dei fornelli non a gas

Come ogni cosa, ovviamente, non mancano anche alcuni aspetti negativi riguardanti l’abbandono dei fornelli a gas naturale. Innanzitutto il prezzo d’acquisto iniziale, che è parecchio più alto per i piani cottura più moderni rispetto ai modelli a gas ormai desueti. Inoltre, i piani cottura a induzione o vetroceramica richiedono l’impiego di padelle e pentole speciali che probabilmente ci costringeranno a gettare le nostre vecchie per far spazio ad altri oggetti più costosi e delicati.

Insomma, dal punto di vista economico inizialmente il vantaggio potrebbe essere nullo. Tuttavia, a lungo andare il risparmio potrebbe diventare ingente, e inoltre garantirebbe un futuro più sostenibile per tutti, anche per i nostri figli. Un motivo in più almeno per pensarci, in attesa di dritte e incentivi provenienti dal governo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-09-2022


Cos’è e come funziona Shopify, il sito per vendere online

Gas in Italia, le limitazioni per l’inverno: quando si accende il riscaldamento?