Come rendere più sicuro lo smartphone: ecco alcuni consigli e strumenti necessari per rendere più difficile la vita a ladri e malintenzionati.

Rendere più sicuro lo smartphone oggi è diventato di vitale importanza. Attraverso il nostro cellulare passa infatti buona parte della nostra vita: dai social alle foto e i video, passando per le chat, gli acquisti, le prenotazioni e così via. Una volta utilizzato solo per le chiamate, oggi il telefono è diventato uno strumento necessario per le operazioni più basilari. Per questo serve renderlo il più possibile sicuro, per evitare di incappare in spiacevoli inconvenienti, come furti o attacchi di hacker! Ecco alcuni suggerimenti utili per poter aumentare la sicurezza del nostro dispositivo.

Come rendere più sicuro il proprio smartphone

Un primo consiglio da non sottovalutare è forse anche uno dei più banali: meglio evitare le reti WiFi aperte. Certo, si tratta di soluzioni comode e gratis, specialmente quanco di si trova in luoghi pubblici, ma si possono trasformare anche in vere e proprie porte d’ingresso per i criminali informatici. Quindi, se non è proprio necessario, meglio evitare le reti messe spesso a disposizione da bar, ristoranti, alberghi e locali di ogni genere.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

bambina ragazza divano sorriso smartphone cellulare
Mamma e figlia con uno smartphone

Sarà poi meglio aggiornare sempre il sistema operativo quando sono disponibili nuovi aggiornamenti. Anche se c’è chi sottovaluta questo aspetto, l’aggiornamento del sistema operativo non serve solo a migliorare eventuali bug, ma soprattutto a tappare eventuali falle di sicurezza.

Altro aspetto importante: meglio evitare di lasciare accessi automatici sui siti. Spesso per comodità e rapidità infatti lasciamo le credenziali di accesso a siti di uso comune come quello della banca o della posta. Così facendo però rischiamo di trovarci in guai seri se un ladro dovesse entrare in possesso del nostro smartphone.

Ragazza con lo smartphone nella natura
Ragazza con lo smartphone nella natura

Per mettersi al riparo da attacchi hacker, suggeriamo poi di non usare la stessa password per più siti, e di scegliere sempre password complesse, formate se possibile da numeri, lettere e simboli. Tra le tante piccole accortezze che possiamo tenere a mente, consigliamo poi di spegnere sempre il bluetooth quando non necessario. Anche questa può essere una delle porte d’ingresso per i malintenzionati.

Strumenti per la sicurezza dello smartphone

Passando però agli strumenti utili per aumentare la sicuerazza dello smartphone (che dovrebbe tra l’altro essere sempre mantenuto pulito), suggeriamo di installare un’app di tracciamento GPS, che potrebbe aiutarci rintracciare un telefono rubato o smarrito, il tutto senza lasciarsi andare eccessivamente alla disperazione. In tal senso, un’applicazione particolarmente interessante è Where’s My Droid, un software che attiva di nascosto la fotocamera e fa una foto di chi sta utilizzando lo smartphone in quel momento.

E parlando di app, è importante scaricare un valido antivirus oltre a strumenti di controllo per il nostro smartphone. Ad esempio LogDog, che ci allerta quando c’è un’attività anomala o sospetta rispetto alle nostre abitudini di connessione. Per quanto riguarda il backup della nostra vita digitale e la protezione dei dati, è poi disponibile a pagamento l’app Acronis True Image, completa e affidabile.


Il coronavirus circolava in Italia già da settembre 2019: lo rivela l’Istituto dei tumori di Milano

Assassin’s Creed: ecco tutto quello che c’è da sapere sul film con Michael Fassbender