La giornalista e scrittrice Marida Lombardo Pijola, muore all’età di 65 anni portata via dalla lunga malattia contro cui combatteva da tempo.

Dopo una lunga malattia, ieri domenica 26 settembre, Marida Lombardo Pijola ci lascia. La sua professionalità e il suo enorme talento è da ispirazione per i giovani e non verrà dimenticato facilmente. Il giornalismo e il mondo della letteratura piange la perdita di una persona speciale che ha contribuito a dare uno sguardo sulla politica, l’attualità e la mafia.

Marida Lombardo Pijola la passione per la scrittura e per il giornalismo

La sua lunga malattia alla fine l’ha portata via all’età di 65 anni, Marida Lombardo Pijola era una scrittrice provetta, una persona sensibile e molto attenta alle tematiche attuali e di cronaca. Una giornalista di notevole professionalità, nel 1979 ha lavorato per Quotidiano di Puglia, poi per la Gazzetta del Mezzogiorno. Ma la sua straordinaria carriera la lega 30 anni al Messaggero. Si è fatta strada occupandosi specialmente casi di politica, di cronaca e questioni legate alla mafia. Autrice di best seller quali Ho dodici anni, faccio la cubista, mi chiamano Principessa Marida Lombardo Pijola scardina i tabù e racconta con elegante schiettezza la sessualità e le problematiche preadolescenziali lasciando il segno e divenendo una firma indelebile.  

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


GF Vip: l’eliminato Tommaso Eletti consegna un messaggio alla fidanzata di Gianmaria Antinolfi

Caso Dayane Mello: accusato di stupro, Nego Do Borel minaccia il suicidio