Scialpi aggredito da omofobo: “Ora ho quasi paura di uscire di casa”

Una vergognosa aggressione da parte di un omofobo è quella che il cantante 55enne Scialpi (ora Shalpy) ha subito di recente…


Logo Zalando 190x52

Purtroppo, nel 2017, dobbiamo ancora leggere queste notizie che ci feriscono come persone e come società: il cantante Scialpi ha subito un’aggressione da parte di un omofobo, che lo ha insultato e poi gli ha anche sputato addosso.

FB_Scialpi
Foto tratta da Facebook Shalpy https://www.facebook.com/shalpyscialpi/

Scialpi aggredito

L’episodio è stato raccontato dal noto cantante sulla sua pagina Facebook:

“Oggi uno camminando per per la strada riconoscendomi ha detto sottovoce frocio mi ha sputato addosso #trauma subito legge contro #homophobia”

Il sostegno ricevuto dal cantante, da parte degli utenti della sua pagina, è stato molto caloroso. Tantissimi sono stati gli utenti che hanno condannato il gesto dell’omofobo, e che hanno cercato di incoraggiare Shalpy a non abbattersi e a non lasciarsi intimorire. Il cantante, rispondendo al commento di un suo fan, che lo invitava a essere superiore a questa gente “piccola di cervello”, ha però rivelato di essere preoccupato per se stesso:

“E’ più difficile a farsi. La gente è matta, ho quasi paura ad uscire di casa. Non mi sento più sicuro”.

E come dargli torto?

Scialpi e Roberto Blasi: uno splendido amore

Shalpy, nel 2015 ha sposato a New York il suo compagno nonché manager Roberto Blasi, con cui aveva prima convissuto per sei anni. Il cantante, operato al cuore nel 2015, è sempre stato un grande difensore dei diritti della comunità LGBT, ma di recente aveva criticato il coming out “troppo televisivo” di Imma Battaglia e Eva Grimaldi all’Isola dei Famosi. Il cantante aveva scritto su Twitter:

“C’è chi fa da apripista per un diritto e chi poi raccoglie i soldi trasformando e svilendo tutto in gossip”.

La risposta di Imma è arrivata poco dopo:

“Ma quale organizzata! Poco prima di partire Eva mi propose di fare un posato assieme a lei, per evitare che in un futuro prossimo venissero utilizzate foto nostre prese nelle situazioni peggiori: come in costume, al mare, o a passeggio con la spazzatura.”

Foto tratta da Facebook Shalpy https://www.facebook.com/shalpyscialpi/