La gaffe sui Casamonica, le frecciatine di Patty Pravo: il meglio e il peggio della prima di Sanremo 2019

Non è piaciuta la battuta sui Casamonica, bello e commovente il momento padre-figlio dei Bocelli: ecco com’è andata la prima del Festival di Sanremo 2019

Una lunga prima serata – si è chiusa poco dopo l’una di notte, con la parziale classifica dei big in gara – che ha regalato qualche scivolone ma anche momenti di commozione a applausi. La prima del Festival di Sanremo 2019, il Baglioni-bis dopo il grandissimo successo di un anno fa, non poteva essere esente da polemiche come accade per ogni edizione. E nessuno ne esce indenne: dal saluto di Claudio Bisio a Bocelli alla battuta davvero infelice di Virginia Raffaele sui Casamonica. Per non parlare dei problemi di audio che hanno condizionato le esibizioni dei primi cantanti in gara e del momento in cui Patty Pravo e Briga sono rimasti lì fermi sul palco perché la musica…non partiva.

Sanremo 2019, la prima serata: il peggio

No, la battuta sui Casamonica non era necessaria e sì, Virginia Raffaele si è subito resa conto della gaffe e per questo non può essere processata per direttissima. Al di là del “Salutiamo i Casamonica” pronunciato dall’imitatrice, era proprio necessario che Bisio introducesse l’argomento, usando la sua giacca che secondo la rete era stata paragonata ad una dello stile del clan? No, anche il comico non è proprio esente da colpe.

VIRGINIA RAFFAELE
VIRGINIA RAFFAELE

I problemi tecnici della Rai hanno caratterizzato la prima serata. Alcuni telespettatori hanno lamentato i problemi di audio già durante le prime esibizioni, come in particolare quella di Renga e di Nek. Non solo: i problemi di trasmissione hanno dato problemi durante l’esibizione di Patty Pravo e Briga. Il duo, sul palco, era pronto a cominciare ma qualcosa è andato storto. E così si sono riaccese le luci, Bisio è tornato sul palco, ma quando il secondo tentativo stava rischiando di andare a vuoto, ecco la battuta di Patty Pravo. “Ma sono venuta qui per una passeggiata o per cantare?”.

Non è stato proprio il peggio, ma solo l’abitudine, il fatto che Bisio, in platea, abbia fatto un cenno con la mano ad Andrea Bocelli. Che ovviamente non avrebbe mai potuto vederlo.

Non funziona come forse avrebbero voluto gli autori l’omaggio al Quartetto Cetra: nell’occasione arriva Claudio Santamaria a fare il ‘quarto’. Ma il medley non è così convincente.

E vogliamo parlare della durata dello show? Troppe quelle 4 ore e mezza nelle quali sono state distribuite le canzoni. Quando sul palco arriva Enrico Nigiotti seguito poi da Mahmood, sono a letto grandi e piccini.

Sanremo 2019, il meglio della prima serata

Se nel corso delle quattro ore e più di diretta Virginia Raffaele è sembrata davvero emozionata e meno a suo agio rispetto a quando fa quello di cui è maestra, le imitazioni, il piccolissimo intermezzo in cui si è rivolta a Patty Pravo imitando proprio la cantante è da annoverare tra i momenti migliori della prima serata di Sanremo 2019. Pochi secondi, è vero, che però hanno mostrato che avrebbero fatto più ridere altri sketch piuttosto che quelli a volte forzati con Bisio.

Qualcuno ha criticato un passaggio del monologo di Bisio sulla questione ‘politica’ e ‘migranti’. Quello in cui si parla dei migranti come impegnati davanti ad un “pentolone a cantare Hakuna Matata”. Da sempre impegnato per l’Africa e per le iniziative benefiche, è veramente impensabile che davvero il conduttore volesse essere offensivo.

Il momento padre e figlio che ha visto protagonisti Andrea Bocelli e Matteo è stato uno dei più toccanti della prima serata. Il tenore ha voluto omaggiare il figlio con il suo “chiodo”, un passaggio di consegna. Era quello indossato a Sanremo di 25 anni fa, lo ha di nuovo accompagnato ieri durante l’esibizione sulle note di “Il mare calmo della sera”, poi è passato sulle spalle di Matteo nel corso del loro duetto.

Giusto e doveroso l’omaggio a Fabrizio Frizzi nel giorno in cui avrebbe compiuto 61 anni. Ecco il video con protagonista Claudio Baglioni:

L’omaggio a Fabrizio Frizzi a Sanremo

ultimo aggiornamento: 06-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X