Il frontman dei Pooh scrive una dedica per il batterista della band a un anno dalla sua scomparsa.

È già passato un anno, ma tutti facciamo ancora fatica a credere che Stefano d’Orazio, l’amato batterista dei Pooh, se ne sia andato. Era infatti il 6 novembre 2020 quando i telegiornali davano la notizia della sua morte, causata da alcune complicanze per il Covid-19. Tuttavia, il suo ricordo è più forte che mai e c’è chi non manca di commemorarlo degnamente: tra questi c’è Roby Facchinetti.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Il cantante del celebre gruppo musicale ha pubblicato pochi minuti fa su Instagram una foto che lo immortala sorridente insieme a Stefano D’Orazio. In didascalia scrive una dedica struggente. Si tratta di una lettera aperta pubblicata interamente sul Corriere della Sera, come dichiara Roby Facchinetti.

Ad ogni modo, riporta sul post social alcune parole: “Caro Stefano, eccoci qui. La tua partenza quella sera di un anno fa, non è un ricordo facile. Un anno dopo, ancora non mi sono abituato alla tua assenza. Oggi però vorrei pensare solo a te, dedicare questa ricorrenza a tutto il bello che ci siamo scambiati e che abbiamo vissuto insieme. Sono tanti i ricordi che affiorano, sai? Quante risate. Poco fa pensavo a quando mi aiutasti in un momento per me difficile, l’unica porta che allora trovai aperta fu la tua, e non so neppure se in quel momento ebbi la lucidità di ringraziarti. Stefano manchi tanto, a me, ai tuoi amici per sempre, a chi ti ha conosciuto, ai fan che non perdono occasione per ricordarti, alla tua dolce Tiziana. È incredibile, quanto manchi a tutti”.

Se volete leggere di più, ecco il post su Instagram:

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-11-2021


Elena Santarelli e il post con il compagno sui social: “Abbiamo una sana individualità”

Problemi di salute per Manuel Bortuzzo al GF VIP: ecco cosa è accaduto