Ben 150 stazioni radio europee hanno trasmesso un brano di John Lennon per inviare un messaggio di pace per la guerra in Ucraina.

In questi giorni non si parla d’altro che della terribile guerra in Ucraina. Un evento che ha colpito il mondo intero ed in particolar modo l’Europa che ha deciso di inviare un messaggio di pace attraverso la radio. Questa mattina alle 8:45 (ora italiana), infatti, ben 150 stazioni radiofoniche hanno trasmesso in contemporanea un brano di John Lennon, scelto come messaggero di pace attraverso una delle sue canzoni più belle e che da sempre rappresenta proprio il bisogno di portare la pace laddove ci sono le guerre.

Com’è nato il progetto radiofonico

L’idea è nata da Patricia Schlesinger, direttrice della stazione radio RBB di Berlino. In seguito l’iniziativa vera e propria è stata poi lanciata dall’European Broadcasting Union (EBU), famosa per essere l’organizzatrice dell’Eurovision Song.

John Lennon
John Lennon

L’intento, com’è facile immaginare è ovviamente quello di trasmettere solidarietà e sostegno all’Ucraina che in questo momento storico si trova in seria difficoltà e necessita più che mai di tutta l’umanità possibile. Dalla questa semplice ma potente idea, quindi, questa mattina alle 7:45 gmt (qui in Italia le 8:45) tantissime radio hanno trasmesso simultaneamente il brano “Give Peace a Change”. Un progetto che ha coinvolto anche le radio private europee e che è giunto anche in quelle Ucraine.

L’iniziativa è stata accolta con molta positività. Yurii Tabachenko, produttore esecutivo della radio Ucraina Channel One ha infatti ringraziato tutti per la vicinanza dimostrata. Nel farlo ha anche sostenuto che oggi è più importante che mai che l’Europa sia unita attorno all’Ucrania, di cui ha parlato di recente anche Mihajlovic.

Give Peace a Change, alcuni cenni sul il brano scelto per il messaggio di pace

La canzone di John Lennon dal titolo “Give Peace a Change” è stata pubblicata nel 1969 dalla Plastic Ono Band durante il bed-in per la pace di John Lennon e della moglie Yoko Ono.

Il brano è diventato in breve un vero e proprio inno del movimento pacifista contro la guerra in Vietnam. Un brano che ancora oggi risulta attuale come non mai. E che per questo è stato scelto, ancora una volta, per portare la pace, questa volta in Ucraina.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 04-03-2022


Chi dovrà fare la quarta dose anti Covid?

Città più visitate al mondo, da Istanbul a Bangkok: il turismo non mente