Quali sono le categorie per cui è prevista la quarta dose anti Covid? Ci sarà un richiamo annuale per tutta la popolazione?

Al momento questa dose aggiuntiva per l’immunizzazione e per contrastare la diffusione del Covid-19 è prevista solo per alcune categorie. In particolare in base alla circolare del Ministero della Salute e alle raccomandazioni dell’Aifa, la quarta dose è rivolta agli immunodepressi. Vediamo nello specifico per quali categorie è previsto questo nuovo richiamo, quali sono i tempi da rispettare e quali sono le prospettive per una possibile quarta dose per tutti tra alcuni mesi.

Quarta dose: quali categorie possono farla?

Partiamo col dire che questo ulteriore passo necessario deve essere sempre portato a termine dopo almeno 120 giorni dal completamento del ciclo primario di vaccinazione. Si parla quindi sempre di un richiamo (booster) con vaccini a mRNA previsto per chi ha già ricevuto le tre dosi, a condizione che sia trascorso l’intervallo di tempo minimo.

vaccino covid
vaccino covid

Con la diramazione della circolare del 18 febbraio, si è dato il via alle quarte dosi di vaccino a partire dal 1° marzo, ma quali sono le categorie che rientrano in questo nuovo ciclo di vaccinazione? Il nuovo richiamo è previsto per le persone immunodepresse.

Ipotesi quarta dose per tutti

Come dicevamo la quarta dose di vaccino è al momento prevista solo per gli immunodepressi e la campagna è già partita all’inizio del mese di marzo. Tuttavia allo stato attuale non si può ancora escludere che si possa rendere necessario un richiamo per tutti. Nel corso di un’intervista a Repubblica, il ministro della Salute Roberto Speranza, ha dichiarato “A marzo parte la quarta dose per gli immunocompromessi, ma dovremo valutare il richiamo per tutti dopo l’estate. È da considerare probabile, perché il virus non stringe la mano e se ne va per sempre“. Già altri paesi come Israele, Germania, Spagna, Danimarca e Stati Uniti stanno procedendo con la quarta dose per le persone immunocompromesse o i pazienti a rischio. In Ungheria si prevede la somministrazione per tutta la popolazione.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 04-03-2022


Digitale terrestre, la rivoluzione inizia l’8 marzo: cosa cambia per i nostri televisori

Guerra in Ucraina: le radio europee hanno scelto John Lennon per un messaggio di pace