Qual è il significato della Quaresima: perché si chiama così, l’etimologia della parola, le date e le tradizioni religiose in vista della Pasqua.

Quando si sente parlare di Quaresima la Pasqua è vicina. Nel mondo cattolico, nello specifico, si tratta di un periodo di 40 giorni, di penitenza, che prepara i fedeli alla Pasqua, dal Mercoledì delle Ceneri fino al Giovedì Santo. Sebbene questo, il significato di Quaresima va a scavare molto più in profondità, con anche l’etimologia che fa la sua parte. Inoltre, come capire quando inizia e finisce ogni anno, in merito alla data della Pasqua che come risaputo cambia? E quali sono le tradizioni a esse collegate? Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Cosa significa Quaresima

L’etimologia di Quaresima, come indicato nell’enciclopedia Treccani, deriva dal latino ecclesiastico quadragäsëma, femminile sostantivo di un’altra parola che si può tradurre in “quarantesimo“. Si tratta quindi del quarantesimo giorno prima di Pasqua.

Come già accennato si tratta di un periodo penitenziale, principalmente di astinenza in preparazione della Pasqua.

Colomba bianca
Colomba bianca

Il significato religioso della Quaresima

Per quanto riguarda il significato religioso, la Quaresima inizia il Mercoledì delle Ceneri e termina il Giovedì Santo, il giorno prima dell’inizio del Triduo Pasquale. Il numero di giorni, però, non è 40, bensì 44, come vuole il rito romano. In questo periodo si può fare voto di digiuno ecclesiastico (che vale solo al Mercoledì delle Ceneri e in altri giorni), oppure di preghiera più intensa e anche aumentare la pratica della carità nei confronti dei bisognosi. Infine si può seguire il precetto dell’astinenza dalla carne (solo per quanto riguarda il Venerdì Santo e anche il Mercoledì delle Ceneri).

L’origine è riconducibile al periodo di quaranta giorni che Gesù passo nel deserto dopo essere stato battezzato nel fiume Giordano, e prima di essere eletto al suo ministero pubblico. Ma il numero 40 ricorre spesso sia nel Nuovo che nel Vecchio Testamento, come ad esempio i 40 giorni del diluvio universale, oppure i 40 giorni in cui Mosè rimase sul monte Sinai.

La spiegazione della Quaresima: le date e le tradizioni

Come si calcola la Pasqua? A questa domanda pochi sanno dare una risposta immediata, e le date della Quaresima sono relative a quando, sul calendario, viene indicato il periodo pasquale.

Per quanto riguarda le tradizioni del rito romano (nella religione cristiana è il più diffuso), il Mercoledì delle Ceneri si svolge il rito omonimo, con il parroco che indossa i colori viola. La Domenica delle Palme, che dà il via alla Settimana Santa, si celebra la benedizione dei rami di ulivo e la Passione. Il Venerdì Santo è il giorno della Via Crucis, mentre il sabato c’è la Veglia di Pasqua, che celebra la Resurrezione di Gesù Cristo.

I bonus per le donne (mamme e non): ecco le agevolazioni


Netflix lancia Shuffle Play: ecco cos’è e come funziona

Quale significato assume l’orchidea in base a varietà e colore?